Aquino

In provincia di Frosinone nella nota valle del fiume Liri, sorge Aquino il cui nome deriva da aquinum ossia ricca d’acqua, infatti la zona è famosa per l’abbondanza di acqua. Le sue origini sono antiche forse risalenti al neolitico ma incerta è la datazione. Il centro fondato dai Volsci che lo difesero dai Sanniti, fu poi colonizzato dai romani che gli diedero il titolo di urbs. Divenne un notevole e fiorente centro commerciale.

Il borgo diede i natali a san Tommaso e infatti tra le sue mura troviamo la casa natale del santo. Famoso nel mese di marzo è il premio san Tommaso che si disputa ogni anno.

Nel periodo natalizio, a partire dal mese di Novembre e per tutto Dicembre, il borgo da vita all’iniziativa “illuminiamo il natale”. Una manifestazione suggestiva  che coinvolge tutti i residenti e che richiama molti visitatori. Le creazioni luminose, le luminarie sono opera di maestranze locali molto preparate. L’idea sorta tre anni fa vede protagonisti la pro loco, l’associazione amici della città, il comune che collabora attivamente, i commercianti, le emittenti locali, le tv locali, le banche popolari. Il presidente della pro loco si impegna personalmente per questo evento ricco di fascino.

L’illuminazione è avvenuta gradualmente e nel corso del tempo si è arricchita e ampliata, fino a divenire uniforme. Il consumo di energia non è notevole. I temi affrontati sono molteplici come le stagioni, i fiori, i miti del cinema, il sole, la luna ecc.

I gruppi impegnati fanno un lavoro continuo in estate e le luminarie sono rigorosamente fatte a mano in modo artigianale.

La prima accensione ogni anno  avviene a Novembre in una cerimonia ufficiale in piazza san Tommaso  con la partecipazione delle autorità militari, religiose e civili, spesso accompagnate da un discorso incisivo del sindaco.

L’atmosfera natalizia diviene così calda  e accogliente.

 

Ester Eroli

 

Leggi anche: