Assurde pretese in nome dell’amore

Assurde pretese in nome dell’amoreOgni persona tende a idealizzare l’amore e quindi di conseguenza aspira, ambisce a trovare un compagno/a compatibili con il proprio carattere, fisicamente piacente, ben messo, molto vicino alla perfezione. Si cercano dei requisiti che sono ritenuti fondamentali. Personalità forti per affermarsi scelgono compagni all’altezza del compito. Il compagno in certi casi deve essere perfetto, deciso, impeccabile per poter essere presentato o esibito quasi come un trofeo in certi ambienti che si frequentano. Spesso senza nessuna logica, senza nessun fondamento si richiede al compagno con fermezza tutta una serie di cose che rasentano la costrizione. Certe cose vengono imposte, chieste con decisione, quasi rivendicate come se si vantassero dei diritti sulla persona. Alcune volte si richiede qualcosa anche di superiore alle proprie reali possibilità. La faccenda si complica quando incontriamo tutta una serie di partener o potenziali compagni che hanno delle pretese. Le cose vengono richieste non con dolcezza e delicatezza, come si conviene a un rapporto amoroso, ma con gratuita arroganza. Alcune persone esigono qualcosa di eccessivo, di smisurato, di assurdo. Si richiede di modificare le abitudini, il carattere, di trasformare la personalità ormai formata, di cambiare modo di vestire e di essere. Gli uomini pretendono unghie lunghissime, calze di seta, capelli lunghi, le donne pretendono fisico palestrato, profumo intrigante, folti capelli lucidi. A rincarare la dose contribuiscono poi naturalmente le famiglie dei rispettivi amanti. Le suocere pretendono una nuora amorevole, che sappia cucinare, che sia bella, che si trucchi. La madre di un noto avvocato pretende una nuora laureata anche essa, che sia istruita, educata e colta come suo figlio. La famiglia di una giovane donna ricca, di buon casato pretende un genero che sia altrettanto ricco e che appartenga a una famiglia in vista. Nei conviti fra gente che conta all’annuncio di un nuovo fidanzamento la prima cosa che si chiede è cosa faccia il padre della futura sposa. Infatti avere un suocero famoso è un elemento di gratificazione. Alle pretese in generale, si aggiungono le pretese sessuali, la richiesta magari di saper fare raffinati giochi erotici che difficilmente una ragazza o un ragazzo ben educati osano pensare di riuscire a fare alla perfezione. Si pretende sempre troppo dagli altri e il troppo nella maggior parte dei casi storpia come dice un detto popolare.

 

Ester Eroli

 

Leggi anche: