Crudeli

Il mondo sembra abbia subito una trasformazione notevole. Tutto appare piu veloce grazie a internet. Tutti hanno bisogno di tempo e stringono i tempi. Siamo  prigionieri del tempo. I giovani pensano solo ad inviare messaggi di posta ma sono spesso digiuni di arte e cultura. Nessuno si cura di studiare tanto tutte le spiegazioni sono sui siti in modo esauriente. Niente entusiasma i giovani se non la rete. I siti stessi suggeriscono comportamenti crudeli.

Ci siamo resi conto tardi che tutti indistintamente sono capaci di crudelta. I giovani soprattutto si mettono di impegno. Si sbranano a vicenda sui social in modo presuntuoso ed egocentrico. Amano i maltrattamenti, sfoggiano atteggiamenti malsani, poco sobri.
La crudelta colpisce gli ingenui gli sprovveduti e toglie la serenita.
Anche negli uffici si sperimenta la rabbia delle persone crudeli che si accaniscono sfoggiando particolari ghiotti su altri colleghi. Una singolare crudelta ha preso il sopravvento. Ci si interessa di qualcuno solo per fargli del male. Si creano squilibri persino nelle famiglie.
Chi ha la mania del potere di solito e doppiamente crudele e pretende rispetto.
Ora la misura e colma e ci si rende conto che non c e piu limite alla crudelta. Ci sono mogli che lasciano i mariti perche malati, fidanzati che uccidono a coltellate freddamente.
Occorre una rieducazione alla umanita. Questa puo avvenire nelle scuole e attraverso la lettura di libri educati in proposito. Non si puo ignorare il fenomeno se non si vuole venire uccisi per una banalita persino sulla strada. Infatti sulle strade basta poco per essere aggrediti da automobilisti inferociti.
Ester Eroli