Cusano Mutri e la bellezza di un’infiorata

Cusano Mutri e la bellezza di un’infiorataA circa 20 km dall’antica città romana di Telese, in Campania, sul versante sud del Matese, vicino al parco del Matese, nell’antico Sannio, ai confini con il Molise, troviamo un borgo catalogato tra quelli più belli d’Italia: Cusano Mutri. Il centro storico è caratterizzato da viuzze strette e portali in pietra tipiche dello stile medioevale. Una scalinata lunga e tortuosa porta verso la piazza principale e il centro storico. Nel cuore del paese troviamo la chiesa principale dedicata a san Pietro e Paolo, a tre navate, dotata di molte nicchie laterali, in una delle quali troviamo le statue a grandezza naturale dei santi Pietro e Paolo. Nelle altre nicchie, realizzate intorno al seicento, troviamo la dedica agli altri apostoli. Altre chiese famose del paese sono san Nicola, san Giovanni Battista con la sua facciata in stile romanico a cinque navate, e con una torre, san Rocco che dà il nome alla contrada, san Vito, san Giuseppe, ecc. Il due giugno, in occasione del Corpus Domini, viene realizzata nel paese una infiorata che vede la partecipazione di molte persone. L’infiorata viene costruita da volontari, per lo più adolescenti e giovani, facenti parte anche della associazione cattolica, con l’uso sistematico di fiori di vario tipo e di polveri di caffè e di sabbie. L’infiorata si snoda per tutto il paese come un tappeto multicolore. La processione fatta di sera ha il compito di calpestare questo suggestivo tappeto di fiori, mentre dalle finestre pendono tappeti e striscioni. L’infiorata viene fatta all’interno di tutte le chiese presenti sul territorio, con motivi floreali, con immagini di santi, di colombe. Il percorso si snoda per le vie del borgo, fra suoni di banda e musiche varie, e profumi intensi di fiori. All’ingresso del paese, ad accogliere visitatori e turisti, viene posto un libro grande fatto di fiori con una iscrizione: infiorata dell’anno………e viene indicato l’anno in corso. Insomma una festa di luci e colori che richiama turisti campani e non, stranieri e persone del nord. Per l’occasione cantine, taverne vengono aperte al pubblico. E’ possibile trovare refrigerio nel bed and breakfast Piana la Gatta, nella contrada intitolata a San Felice, dove la tradizione si sposa con il benessere. L’azienda agricola accoglie gli ospiti in un affascinante immobile, che in origine era un fienile, ristrutturato, immerso in un incantevole paesaggio verde, rilassante. La natura è incontaminata e offre scenari straordinari. Dalle finestre della locanda si può ammirare la rigogliosa valle sottostante. Cusano ha un notevole patrimonio naturale e culturale.

 

Ester Eroli

 

Cusano Mutri – Infiorata 2013

 

Leggi anche: