Fabrica di Roma

A soli 25 km da Viterbo, a soli 300 metri sul livello del mare,  a sud dei monti Cimini, nelle vicinanze del lago di Vico troviamo, in una zona ricca di vegetazione mediterranea, un borgo di antiche origini falische. Fabbrica di Roma si distingue per la sua origine e per la vicinanza a uno dei più interessanti siti archeologici del Lazio. Il sito noto con il nome di Falerii. Un tempo era provincia di Roma , è poi passato sotto Viterbo. Nel borgo spicca il castello Farnese situato in alto, che fu ristrutturato nel cinquecento da Pierluigi Farnese nobile locale e la Rocca situata al centro del paese. Il comune ha sede presso il famoso e antico palazzo Cencelli.

Ogni anno si svolge alla fine di settembre, anche se la data  e la festa può subire cambiamenti sostanziali come il programma, la sagra del fagiolo molto singolare. La sagra si sviluppa nel fine settimana ed organizzata dalla proloco e dal comune.

La mattina vengono aperti al pubblico gli stand gastronomici con prodotti tipici locali. A pranzo si possono avere menù con ricette dei fagioli  come antipasti di fagioli conditi con varie spezie e verdure, gnocchi con i fagioli, fagioli con cotiche salsicce in salsa, torte salate e dolci con fagioli. Il fagiolo era la semenza che garantiva specie nel medioevo il sostentamento ed era usato anche come pagamento in natura per l’affitto.  Si possono gustare succulente pietanze  a prezzi modici.

Durante la sagra si può visitare l’archivio storico che racchiude molte notizie sulla civiltà contadina locale. Le serate sono allietate da musica dal vivo con gruppi locali e nazionali.

I turisti possono approfittarne per ammirare la collegiata di san Silvestro con rifacimenti del settecento e cappelle laterali ricche di affreschi. Il duomo racchiude le preziose reliquie di san Giustino martire e la chiesa del tardo quattrocento santa Maria della pietà con impianto ottagonale.

 

Ester Eroli