Hosteria del pegno (RM)

Via dei Coronari, a due passi da piazza Navona a Roma, ci accoglie con le sue botteghe antiche di antiquari  e ci proietta in un mondo antico forse per fortuna non del tutto scomparso.

Nei pressi e propriamente nel vicolo di Montevecchio 8 troviamo un locale intimo chiamato Hosteria del pegno, dotato di forno a legna . Un piccolo locale in verità dove è necessaria la prenotazione. Non è pieno di folle di turisti. Ed il servizio è eccellente  Il locale è accogliente, molto romantico, con arredi e quadri antichi alle pareti. Il personale è cortese, gentile, i prezzi sono abbordabili. Predomina la cucina romana, con pizze e specialità ma anche la cucina italiana, regionale, mediterranea, isolana. Il bello di questo locale è che ha saputo coniugare innovazione e tradizione. Alcuni piatti sono stati rivisitati e accanto ai piatti tipici troviamo nuove proposte veramente intriganti. La cucina mediterranea fa da padrona con i piatti di pesce come rombi, spigole, polipi, fatti con zucchine, porcini, salmone, trote. Squisito è il millefoglie di alici.

Gli antipasti sono vere prelibatezze come le bruschette cacio e pepe, il tortino di melanzane, la selvaggina . I primi piatti sono elaborati come le fettuccine con pesto e pachino, o con carciofi e speck, rigatoni con crema di spinaci, spaghetti allo zafferano, ravioli con ricotta e zucca, linguine  con pecorino e fave,  ecc. Troviamo anche primi  tradizionali come la amatriciana, la carbonara, l’arrabbiata. La pasta è fatta in casa. Le carni sono delicate e appetitose come l’abbacchio con le patate, il maiale al latte con patate. I contorni sono sfiziosi. Si trovano molti dolci tipici con uvetta, mandorle. Si possono gustare vini e liquori rari. Ci sono piatti anche per celiaci.

I clienti sono accolti da una raffinata scelta di brani musicali e al bagno c’è un sottofondo di canto di uccelli molto distensivo.

La sera il locale ci accoglie con una suggestione di candele accese nei tavoli.

 

Ester Eroli

 

Leggi anche: