Mandela

Non distante da Roma collocata su un poggio collinare, vicino al fiume Aniene e al torrente licenza , troviamo la cittadina di Mandela, facente parte della comunità montana.  Il nome deriva dal monte Mandela alto 680 metri. Il borgo fu citato anche dal poeta Orazio.

Ogni anno nel mese di dicembre, è divenuto infatti un appuntamento fisso, si svolge la sagra della polenta con ingresso gratuito organizzata dal comune e dalla pro loco. Si tratta di un momento di incontro alle porte dell’inverno.

La sagra si articola nelle vie del centro storico e in via Roma oltre che nelle piazze principali come quella che ospita la pregiata chiesa di san Vincenzo. I festeggiamenti prevedono anche messe e una processione in onore di San Nicola protettore del territorio.

Numerosi sono gli stand gastronomici aperti che consentono la degustazione di prodotti locali tipici come il vino rosso, l’olio vanto della zona e dei frantoi locali, la nociata, le crostate, prodotti dell’artigianato, le ciambelle, il miele, i tartufi.

Alle 12,30 della domenica di festa viene distribuita la polenta nostrana con spuntature e salsicce e frittelle di broccoli, alle 16,30 vengono date bruschette con olio locale e pizze fritte sia dolci che salate.

E’ possibile visitare una mostra mercato dove si possono comprare prodotti tipici. Molti sono i punti vendita.

Si possono vedere esibizioni di artisti di strada, di danzatori di ogni parte d’Italia, spettacoli di percussione, suonatori di organetti, di musica jazz. Ogni anno il programma e gli ospiti variano.

Di notte a illuminare il cielo ci pensano i fuochi d’artificio e i falò.

 

Ester Eroli

 

Leggi anche: