La sagra della porchetta di San Terenziano (PG)

La sagra della porchetta di San Terenziano (PG)Nel mese di Maggio sono molte le manifestazioni enogastronomiche del nostro paese. Vicino Todi, in una frazione di origini romane, nella provincia di Perugia, si svolge la sagra della porchetta. San Terenziano ci accoglie con le sue case di travertino, la zona è ricca di cave di questo materiale, con i suoi vitigni famosi, con le meraviglie del paesaggio, con il castello realizzato con la pietra locale costruito a scopo difensivo, con le chiese come Sant’Apollinare, con la cattedrale romanica intitolata a san Terenziano, che racchiude al suo interno un sarcofago con le spoglie del santo, vescovo di Todi, torturato e decapitato sulle rive del Tevere, sotto l’impero di Adriano.

La sagra si svolge sotto gli occhi dei visitatori nella piazza principale del piccolo borgo, dove si radunano gli stand dei produttori della zona e delle zone limitrofe, non mancano anche prodotti delle principali regioni italiane. Tutti i ristoratori della zona espongono la loro merce. Per l’occasione si possono gustare i panini fatti con la porchetta accompagnati da bitta artigianale e vino locale di pregio, ma anche formaggi, salumi e piatti tipici della zona. Si può mangiare passeggiando nel verde, facendo escursioni naturalistiche. Gli stand offrono anche altri prodotti fatti a porchetta come l’agnello, il coniglio, l’anatra, la carpa.

La porchetta è un piatto tipico dell’Italia centrale, che viene cotta nel forno a legna o in quello d’acciaio, condita con rosmarino e anche con finocchio selvatico, tipico della macchia mediterranea. Secondo la tradizione questo piatto è nato ad Ariccia, vicino Roma. Secondo altre fonti è nato invece a Norcia in Umbria.

 

 

Ester Eroli

 

Leggi anche: