Vantaggi

Negli ultimi tempi i lavoratori sono sempre di più schiacciati, sottomessi a regimi assurdi. C’è il problema dei turni massacranti, dei superiori dispotici, del traffico, dei mezzi pubblici inadeguati, dei colleghi ostili, della mancanze di educazione, delle promozioni mancate, dei permessi, ecc.

Il mondo del lavoro appare semplicemente complicato e stressante. Non ci sono mai ringraziamenti, collaborazioni, comprensioni. L’unica strategia vincente è quella dell’indifferenza per combattere le prese in giro, gli affronti, l’assenza di gentilezza. In alcuni ambienti ci sono persino minacce, dispetti, disprezzi immeritati che procurano infelicità. Molti sono costretti  a subire quotidianamente sulla pelle i commenti dei colleghi, gli sguardi silenziosi che uccidono, la freddezza umiliante dei capi. Molti al lavoro si sentono ridicoli, intrusi, e l’ufficio gli appare insopportabile.

Negli ultimi tempi si sta affacciando l’ipotesi per alcune categorie di lavoratori, specie impiegati, di organizzare il lavoro da casa.

I vantaggi per certe situazioni disperate sarebbero molti. Si potrebbe lavorare seduti comodamente alla propria scrivania davanti a una tazza di tè, magari con la finestra aperta e la vista del giardino, senza essere interrotti e disturbati. In questo modo si potrebbero seguire meglio i figli e i genitori anziani senza bisogno di governanti.

Inoltre si potrebbero evitare situazioni imbarazzanti, umiliazioni. Per le donne il vantaggio sarebbe quello di evitare di comprare ogni volta abiti diversi per compiacere superiori e colleghi. Ci sarebbe meno traffico in giro e un grande risparmio. Molti infatti abitano distanti dal posto di lavoro e ogni giorno impiegano ore per tornare ingolfando le strade.

Le donne tranquille poco vanitose trarrebbero un sospiro di sollievo, non più lunghe sedute dal parrucchiere, abiti da matrimonio per non sfigurare, trucco personalizzato per attirare l’attenzione. Soprattutto non più giri folli nelle boutique in cerca di qualcosa di decente da indossare. Il tempo libero potrebbe essere utilizzato per fruire della cultura, per visite ai musei, ai teatri. Non ci sarebbe tanta competizione, confronto diretto, invidie e gelosie.

Ci si potrebbe rilassare meglio e portare a termini fino in fondo il proprio compito.  Ognuno si sente a suo agio nel proprio regno. Al lavoro siamo sempre persone diverse. A casa si potrebbe indossare la famosa maglia con le scritte brillanti senza suscitare lo sdegno malefico di nessuna collega impeccabile sempre con la puzza sotto il naso. solo ogni mese si potrebbe fare il punto della situazione nella sede centrale.  Si potrebbe fare uguale carriera, fare dei progressi.

 

Ester Eroli

 

Leggi anche: