Villa storica La Foce

Vicino Chianciano terme in provincia di Siena, troviamo il giardino, villa storica la Foce. Si tratta di una vera testimonianza storica dell’evoluzione architettonica e culturale della Toscana. Il giardino è stato realizzato in quattro fasi a partire dal 1924 fino al 1939. Stemmi di varie epoche decorano la facciata del palazzo presente nella villa-giardino. Alla sinistra del palazzo troviamo una scultura importante che rappresenta un buttero che spinge una mandria di bufali, opera in bronzo di Clemente Origo, amico di D’Annunzio. Molte opere del giardino sono rifatte su modelli del 700 dove prevale l’uso del travertino che proviene dalle cave di Rapolano. Il giardino è ricco di fontane, aiuole, siepi di alloro, statue, siepi di bosso, piante di glicine  ecc. particolarmente suggestivo è il giardino dei limoni. I terrazzamenti si sviluppano  verso la collina che serra il lato sud dell’edificio, con il ribaltamento dello schema classico dei terrazzamenti. Troviamo rose, pergolati, lavande, pini, ciliegi, cipressi, ginestre, timi, menta, assenzio,  che si aprono verso la visione della Val d’Orcia. Il giardino all’italiana poi sfuma verso il bosco. Il giardino inferiore è delimitato da cipressi tagliati a siepe.

Il corpo centrale dell’edificio venne realizzato nel 1498 come osteria dell’ospedale santa Maria della Scala di Siena sul disegno del Peruzzi e della sua bottega. Era rifugio di pellegrini e viandanti. La foce fu proprietà nel tempo di diverse famiglie senesi. Nel 1924 fu comprata dai marchesi Antonio e Iris Origo. Essi affidarono all’architetto inglese Pinsent il compito di estendere il vecchio edificio e la fattoria e di circondarli con un grande giardino. Pinsent si era stabilito a Firenze e aveva lavorato a villa Medici. Iris Origo scrittrice racconta nella sua biografia Immagini e ombre lo sviluppo della Foce e le opere di bonifica effettuate.

Oggi nella Foce si allestiscono festival di musica da camera, concerti, incontri, mostre di arte anche contemporanea. Nelle case coloniche adiacenti il giardino si propongono ai turisti splendide vacanze in agriturismo.

 

Ester Eroli

 

Leggi anche: