8 dicembre, una festa ricordata in Francia

8 dicembre, una festa ricordata in FranciaL’otto dicembre è una festa molto importante. In Francia diventa una festa popolare proprio a Lione, che vede la partecipazione di milioni di francesi provenienti da tutto il paese e di turisti stranieri. E’ una festa spontanea, elegante, particolare che diventa sempre più un evento internazionale. La festa è stata premiata come il miglior evento pubblico. La festa, che coinvolge animatamente tutti i quartieri della cittadina francese e che dura per più giorni consecutivi, ha una insolita ambientazione e un insolito scenario. E’ un vero spettacolo di luci e di installazioni luminose, spesso realizzate dalle migliori ditte del campo. La festa dedicata alla Vergine, che in passato, nel Medioevo, aiutò la città a liberarsi dalla peste, si chiama “illuminations” perché durante il suo svolgimento si accendono molte luminarie non solo per le strade ma anche sulle facciate delle case. La solenne processione che viene organizzata, sfila composta fra insegne luminose e candele accese e soprattutto fuochi d’artificio multicolori. Per le strade è tutto un tripudio di colori, di luci, di fiaccole accompagnate dal suono di strumenti musicali. Infatti vere e proprie bande musicali, non solo locali, allietano le serate luminose. La gente sovente porta in mano delle fiaccole, confezionate anche in casa. Chissà se il poeta Rimbaud si sia ispirato a questa festa tradizionale per la sua opera dal titolo significato di “illuminaitons”. Forse è solo una coincidenza ma il fascino della luce di Lione continua ad attirare come un barattolo di miele.

 

Ester Eroli