Cinquanta sfumature di grigio

A tutti è nota la trilogia del romanzo erotico della scrittrice britannica James che vive a Londra con il marito lo sceneggiatore Leonard e due figli. A cinquanta sfumature di grigio è seguito cinquanta sfumature di nero e di rosso. Il primo libro è stato pubblicato in e-book.  La protagonista è una ragazza semplice, timida, non ama truccarsi molto, non ama la moda, studentessa universitaria, che non ha molta stima di sé,   figlia di genitori separati vive con un’amica ed è tramite questa che conosce un noto imprenditore milionario. L’intervista che doveva fare l’amica la farà lei al suo posto a causa di una improvvisa indisposizione. La sua bellezza diafana, diversa colpisce il giovane. L’uomo è stato un bimbo abbandonato da una squillo drogata e dopo una serie di esperienze negative è divenuto un uomo malato. Infatti lui pratica solo sesso sadomaso e fa solo richieste particolari . I suoi problemi psicologici gli impediscono di avere contatti normali con le donne. E’ quindi prepotente, poco sentimentale, arrogante, dominatore, invadente, amante del lusso e del possesso . Tuttavia la giovane donna riuscirà a fare breccia nel suo cuore a spingerlo verso pratiche sessuali più soft e meno estreme e violente.

Il romanzo ci offre molti spunti riflessivi. In primo luogo i traumi infantili, i rifiuti possono indurre a comportamenti rabbiosi, ribelli, tenebrosi. Poi ci rendiamo conto che la semplicità spesso è l’arma vincente in ogni questione. Una donna semplice riesce a disarmare l’uomo ricco, potente, fascinoso. Il ragazzo bello che nasconde segreti oscuri ci fa capire che non sempre è tutto oro quello che riluce. Una situazione quando è troppo perfetta racchiude nascoste le sue pecche inevitabili. Non possiamo illuderci.

Inoltre attraverso questo romanzo ci rendiamo conto che la persona che veramente ci piace non è mai quella che ci trasmette serenità e tranquillità ma quella che ci sconvolge e ci mette in chiara soggezione. La protagonista è intimorita dall’uomo verso cui si sente irresistibilmente attratta. La soggezione è il primo segnale, il primo campanello d’allarme che non ci rende disinvolti ma impacciati.

Tuttavia dobbiamo concludere con le parole di Dante omnia vincit amor, l’amore vince su tutto e supere le avversità con la velocità della luce.

 

Ester Eroli