Crittologo

Tra le nuove figure professionali che emergono si fa sempre più strada quella del crittologo. Si tratta di una persona che deve avere molto sangue freddo, molta risolutezza. Deve avere anche una sorta di sesto senso che lo aiuta nella sua moderna professione. Deve essere responsabile, segreto, preciso, consapevole di trattare dati sensibili legati alla privacy. È come se fosse un sacerdote di documenti segreti e importanti che devono essere salvati. Si tratta di un mestiere ammantato di mistero.

Anticamente si era sentito il bisogno di nascondere dei documenti ai rivali, ai nemici. Allora si erano elaborati dei codici segreti che racchiudevano messaggi segreti. Era nata cosi la disciplina della crittologia e della crittografia che è una sua branca che si occupa di scritture nascoste. Queste discipline studiano i vari metodi per offuscare messaggi che solo certi addetti possono leggere.

I primi a occuparsi di messaggi in codice furono gli ebrei che usavano metodi elementari. Anche Giulio cesare usava linguaggi cifrati per comunicare e ci sono giunti fino  a noi molti suoi documenti. I testi cifrati seguivano un codice particolare fatto di termini tecnici ed avevano chiavi di lettura. Con il tempo oltre le parole si utilizzarono numeri. Le chiavi nascoste possono essere anche più di una.

Alberti scrisse anche un trattato su queste discipline e sui metodi da usare per cifrare e decifrare. L’autore parlava di alfabeto segreto. Molti trattati sono stati scritti sulla sicurezza dei dati e la loro trasmissione.

Un metodo particolare seguiva l’esercito degli stati uniti che aveva anche chiavi crittografiche  e informatiche.  Molte sono le tecniche usate come l’uso di più chiavi per decifrare e cifrare. Molti matematiche e ingegneri si sono dedicati alla  applicazione  della fisica teorica.

Il crittologo quindi studia i metodi e i segni per cifrare e decifrare testi occultati.

Molti stati hanno però regolamentato con delle leggi e decreti la materia. In Francia il linguaggio cifrato è limitato solo per alcune attività. Negli usa è legale solo l’uso domestico.

 

Ester Eroli