Disneyland

disneyland

Il primo parco dei divertimenti aperto in Asia è quello della capitale del Giappone. Il parco, una vera e propria attrazione originale per i turisti, si trova alla periferia della capitale. Sull’esempio del parco americano della Florida fu inaugurato il 15 aprile del 1983 in un giorno di pioggia che ha portato fortuna visto che il parco è stato visitato da ben tredici milioni di persone. Il taglio ufficiale del nastro è avvenuto alla presenza del personaggio di Topolino in persona. Un piano organizzato di investimenti ha consentito una ristrutturazione completa e l’aggiunta di nuove e interessanti attrazioni.

La volontà dei giapponesi era proprio quella di creare il secondo parco dei divertimenti più importante del pianeta. Il parco possiede molte aree a tema, centri ricreativi, bazar, empori, negozi, aree commerciali dove si vendono caramelle, cioccolate per i bimbi e ricordini. I personaggi più rappresentati sono quelli delle favole come Biancaneve, la bella addormentata, ecc Troviamo poi Minnie, topolino, paperino, Pippo  e le città di Paperopoli e Topolinia. Nel vasto parco troviamo poi i pirati dei caraibi, la sirenetta, il selvaggio west, la miniera abbandonata, le auto scontro, le streghe ecc. Molto spazio viene dato a Winnie the Pooh. Il castello centrale, simbolo del parco, è come quello della Florida. All’interno troviamo giganteschi libri di carta che racchiudono tutte le favole e i racconti, trenini, giostre, pupazzi ecc

Nel parco è possibile inoltre assistere a spettacolari giochi d’acqua, alla parata notturna dei personaggi e a fantastici fuochi d’artificio in una atmosfera grandiosa e allegra.

 

Ester Eroli