Doni

Gli uomini moderni provano piacere soprattutto nel possedere. Per troppo tempo ci  si occupa solo di futilità. Il possesso ha una importanza enorme per un uomo. Non ci  si accontenta ad esempio della amicizia di una donna ma si vuole possederla anche se questa è magari la fidanzata dell’amico. Negli occhi degli uomini si legge l’inquietudine data dalla voglia di possesso.

Si vuole avere fascino, attrazione, amore, ricchezze. Ognuno crede di poter possedere tutto, di averne il diritto in modo naturale e spontaneo. Chi possiede diventa presuntuoso, si atteggia. Anche le persone più umili vogliono possedere anche se non lo confessano. Solo il vero possesso da soddisfazione. Non si resiste alla tentazione di possedere anche cose finte, false, inutile. Il possesso va gustato, difeso. Chi vuole possedere non guarda in faccia  a nessuno. Si soffoca il bisogno d’amore pur di possedere. Si nega l’amore.

Ci sono poi persone che possiedono dei doni particolari che non li usano , non li offrono agli altri in modo generoso. Anzi alcuni neppure lo sanno di avere certi doni, fingono di ignorarli. Non riflettono sul fatto che i doni vanno condivisi, sfruttati.

Nessuno ringrazia per i doni che ha ricevuto dal destino preferiscono il vuoto possesso di cose materiali che non arricchiscono l’anima.

 

Ester Eroli