Fotografi

Negli ultimi tempi nelle città italiane  e straniere i fotografi spuntano come funghi, li troviamo ad ogni passo e ci sembrano in effetti tutti uguali. Con il cambiamento e l’avvento del digitale tutto ci sembra più facile, più a portata di mano, più accessibile, più fruibile. Lo sviluppo delle foto è semplice avviene sul dischetto, sul file. Si assiste a un proliferare di tecniche fotografiche e ognuno sceglie la più adatta. Ci sono sviluppi in satinato, in lucido, monocromo, bianco e nero ecc. i fotografi adottano vari trucchi e ritoccano le foto. La foto di una donna piena di rughe può diventare l’immagine di una graziosa donna fanatica della propria bellezza.  Vengono effettuate vere  e proprie analisi fotografiche di laboratorio in occasione di eventi, come feste, sfilate di moda. Le modelle vengono riprese nell’atto di gettare indietro i capelli con fare malizioso e vanitoso . Sono foto che immortalano istanti bellissimi e sono merito del fotografo.

Non ci si stanca di ripetere che non tutti i fotografi sono uguali. Dobbiamo scegliere con oculatezza il nostro fotografo di fiducia. Alcuni fotografi agiscono in modo sconsiderato. Alcuni commentano le foto usando anche termini sgarbati e dimostrando di aver sfogliato ripetutamente le nostre foto anche le più intime, alcuni si azzardano persino  a rubare alcuni scatti per riproporli dopo mesi in vetrina a nostra insaputa, alcuni nel cambiare le pile alla macchina rimettono pile scadute da tempo facendole pagare per buone. Alcuni dulcis in fundo non sono capaci a realizzare decenti foto tessera o non le fanno per niente, non si cimentano come se provassero vergogna a fare una foto tessera che è necessaria. Cosi periodicamente dobbiamo andare altrove per fare le foto per i nostri documenti. Alcuni sbagliano gli ingrandimenti e sgranano le immagini. Alcuni non sanno aggiustare  e ritoccare le vecchie foto in bianco  e nero che vorremmo ristrutturare. Alcuni ci consigliano pose poco adatte a noi quando facciamo foto in studio. Molti sono carissimi ed hanno prezzi assurdi. Molti distratti ci danno sempre le foto di altri clienti. Prima di scegliere un fotografo occorre meditare. Spesso per le foto dei matrimoni fanno mille doppioni che vogliono essere pagati. Bisogna essere circospetti. Ci sono quelli che realizzano foto al pc e fingono di sbagliare per produrre più copie che ci addebitano. Molti ripetono gli stessi errori e non si correggono nonostante le nostre rimostranze. La categoria peggiore è comunque quella dei ficcanaso, che fa commenti sul nostro luogo di vacanze, sulle nostre escursioni e viaggi e magari si mettono a fare a gara per i viaggi senza sapere che al cliente non interessa minimamente. Molti fotografi somigliano a dei pettegoli e la loro curiosità dovrebbe essere tenuta a bada volentieri e in modo concreto. Il fotografo non dovrebbe essere improvvisato ma un professionista serio. La fotografia è un’arte non un modo per tirare a campare e avere uno stipendio. La fotografia è una inclinazione naturale che si rafforza con la pratica.

 

Ester Eroli