Gli Illuminati

Diego Marin e sua sorella Stefania, nati a Bassano del grappa,   hanno scritto molti saggi di grande importanza. Diego è laureato in fisica con lode alla università di Padova, dove ha intrapreso il dottorato e dove si è occupato assiduamente di archeologia. Autodidatta ha realizzato studi sul medio oriente, sulla mitologia comparata, e sulle tradizioni esoteriche, sui miti e simboli delle civiltà. Ha creato anche una associazione culturale di nome Pangea. La sorella si è laureata in scienze politiche e si è occupata di araldica rinascimentale e medievale. I libri più noti che hanno realizzato insieme sono il segreto degli illuminati, il sangue degli illuminati.

In questi testi si mette in evidenza come ci sia nel mondo una struttura che agisce dietro le quinte per manipolare le sorti degli stati, delle popolazioni, alle spalle della stessa politica. Ci sono dei poteri occulti che agiscono indisturbati. Una sorta di governo mondiale che interferisce nella economia, nella politica. Citando fonti storiche e documenti i due studiosi ripercorrono la storia della umanità dagli albori ai nostri giorni, guidata da una mano nascosta. Si tratta di un potere che spesso incontra la malavita sul suo cammino e se ne serve per regolare la situazione.

Si parte dagli imperi del passato come quello romano,  dove la lotta di potere si concentrava fra famiglie, fino alla analisi dell’Egitto, della Grecia, del periodo di Mosè, del cristianesimo, delle prime chiese cristiane, si descrive la fine dell’impero romano, l’ascesa dei Goti, l’arrivo di Odoacre, si ripercorrono i miti  di Mitra e altri miti religiosi, fino alla analisi di stragi come quelle di piazza fontana, degli anni di piombo, del caso Orlandi, della fondazione dell’opus dei.

Gli illuminati sarebbero un circolo di saggi, lupi vestiti da agnelli, che governerebbero le sorti del mondo.

 

Ester Eroli