Herpes Zoster

La malattia, conosciuta si dalla antichità,  nota come sfogo di sant’Antonio è chiamata così perché fu sant’Antonio Abate a guarire i pazienti affetti da tale problematica. Si tratta di un virus della varicella che si riattiva. Le cause possono essere molteplici come uno stress, un trauma, una malattia precedente, uso di farmaci che hanno indebolito il sistema immunitario,  età avanzata. I sintomi sono  mal di testa, spossatezza, torpore, vertigini, dolori alle ossa, disturbi del sonno. Per combattere i sintomi e necessario un abbondante apporto vitaminico.

Questa malattia virale colpisce la cute e le terminazioni nervose e si esaurisce in due settimane circa. Per combatterla ci sono i farmaci antivirali che se presi nell’immediato hanno maggiore effetto e quelli antidolorifici. Di solito colpisce un solo lato del corpo e colpisce dopo i cinquanta anni. Può colpire i nervi spinali e se prende agli occhi può danneggiare la cornea. Le pustole possono essere trattate con impacchi per evitare il prurito e il dolore e l’irritazione.

Su questa malattia ci sono state molte pubblicazioni anche di illustri personaggi della medicina italiana e straniera. In America sono stati analizzati persino campioni di popolazione divisi in gruppi.

La malattia ovviamente è contagiosa. Si è scoperto che ha origini genetiche. Esiste una vera predisposizione genetica. In questo caso se qualcuno ha parenti che hanno avuto la varicella o l’herpes possono prevenire con il vaccino. Di solito si iniettano per via intramuscolare due dosi di vaccino a distanza di tempo.

 

Ester Eroli