Il gioco del golf

Il gioco del golf, che esige un campo appositamente attrezzato, è nato sicuramente in Olanda, anche se la Scozia ne rivendica l’origine dato che è il suo sport nazionale. Si diffuse presto in Giappone, negli Stati uniti. In Italia è entrato nel settecento per opera del conte di Albany, ma la maggiore diffusione si è avuta nel novecento dove le dispute si svolgevano a villa Borghese. Il campionato nazionale è iniziato nel 1929. Ora esiste pure una federazione nazionale. Tuttavia dobbiamo dire che già gli antichi romani, in particolari i legionari, svolgevano per divertirsi un gioco simile. Gli olandesi furono quelli che perfezionarono le tecniche di gioco e introdussero due tipi diversi.  Si realizzano attualmente sia tornei americani che europei.

Il golf è uno sport serio disciplinato da regole complicate dato che ci sono varie combinazioni di gioco, ogni luogo segue i suoi criteri. Esistono vari tipi di regole in rapporto all’ambiente, alla morfologia dei campi, al territorio. Conta molto ovviamente l’autodisciplina. All’inizio si seguivano regole non scritte, solo regole di base. Poi si è cercato di dare un ordine e sono nati dei veri e propri libri con la spiegazione delle regole.

Il regolamento ha una sua etichetta e chi contravviene alle regole viene squalificato in base a un comitato. Il golf si pratica da aprile a agosto sia in forma dilettante che professionista. Le lezioni private si possono prendere in club di solito esclusivi. il golf è un gioco di squadra  e un passatempo per pochi, per gruppi ristretti.

Il bastone che è a forma di L ha una lunghezza variabile e può essere di  vario materiale. La scelta dipende dalla preziosità che si vuole avere. Molti oggetti di uso comune per i ricchi diventano oggetti impreziositi da pietre di valore, perle, oro, platino, diamanti. Ci sono tazze da latte  dipinte in oro zecchino, uova di Pasqua ricoperte di oro e argento, con dentro sorprese di zaffiro.

 

Ester Eroli

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.