Indulgenti

Di solito andiamo tutti di fretta, di corsa e non ci soffermiamo mai rilassati a parlare con gli altri, i vicini, i conoscenti. Affrontiamo i problemi da soli e diciamo agli altri con gesto disinvolto che è tutto è a posto. Non raccontiamo le nostre giornate infernali, le situazioni difficili che abbiamo. Gli altri fanno lo stesso  con noi, distolgono lo sguardo non appena li scoviamo, non mostrano comprensione, nascondono il proprio malessere.

Ogni tanto però ci capita di incontrare qualcuno che invece di mostrarsi distaccato ci saluta in modo caloroso, troppo caloroso. Si mostra felice di vederci, ci invita ad andare a casa sua, ci offre il caffè al bar, ci presenta membri della sua famiglia, partecipa alla nostra vita prendendosi a cuore le nostre necessità. Si lagna con noi delle seccature, gioisce dei nostri successi. Individuiamo una certa indulgenza nei nostri confronti che ci lusinga. Finalmente qualcuno leale, che ci apprezza, che mostra interesse per il nostro lavoro, la nostra famiglia e non mostra un interesse morboso per i pettegolezzi più malsani.

L’indulgenza di certe persone che incontriamo ci mette di buon umore, ci fa ricredere, ci fa sorridere a viso aperto. Davanti ci troviamo i campioni della affabilità e del rispetto.

Tuttavia a mente fredda non ci sappiamo spiegare il perché di tanta simpatia verso di noi. Con certe persone sembrano rimandate le discussioni, le incomprensioni.

Certamente stiamo in guardia perché ci sembra anomalo il comportamento di certe persone, che all’improvviso diventano espansive verso di noi. Pensiamo che ci sia sotto qualcosa e di solito non ci sbagliamo. Intuiamo l’odore di intrigo.  Infatti poi scopriamo che la  donna anziana che ci ha salutato calorosamente l’ha fatto per farci conoscere il nipote, che la ragazza che ci ha importunato l’ha fatto per vendere i suoi prodotti, che l’amica che ci ha salutato l’ha fatto perché ha aperto da poco un negozio e ci vuole come clienti. Dietro un comportamento impeccabile e gentile si nasconde un interesse. In certi casi anche un interesse malvagio. Ci sono state persone trattate gentilmente in certi locali solo per essere invitate poco dopo in feste private o orge. Insomma ce ne è per tutti i gusti e certe volte è meglio non essere importunati. Meglio di gran lunga essere ignorati.

 

Ester Eroli