Jeremy Menez è del PSG

Jeremy Menez è del PSGE’ ufficiale. Jeremy Menez è passato dalla Roma al Paris Saint Germain. Di ruolo trequartista, il transalpino torna, quindi, in patria, alla corte di Leonardo, nuovo direttore sportivo del Paris Saint Germain.

Il PSG ha sborsato, nelle tasche della Roma, per l’acquisto di Jeremy, otto milioni di euro, più un eventuale euro di bonus in caso di qualificazione alla Champions’League.

Menez ha dichiarato, al suo arrivo al PSG: “La Roma resta un bel ricordo. E ringrazio i dirigenti della Roma, con cui tutto è andato sempre bene” e ha anche dichiarato: “Ora voglio lavorare duro, sudare, mostrare che sono capace”

Nato a Longjumeau, il  7 maggio 1987, Jeremy Menez, dal 2003 al 2006, ha giocato al Sochaux, con 55 presenze e 7 reti, per poi passare, fra il 2006 e il 2008, al Monaco, con 57 presenze al suo attivo e 14 reti.

Fra il 2008 e il 2011 gioca alla Roma, con 84 presenze, al suo attivo, e solo 7 reti.

Senz’altro, l’ultima stagione è stata in chiaro-scuro per il fantasista della Roma, Nell’ultima stagione, Menez ha segnato solo due gol. Cosa che ha convinto la nuova proprietà della Roma a disfarsi del trequartista.

Come qualità, Menez ha la grande tecnica del calciatore professionista, ma ogni tanto si intestardisce nel dribbling e nelle azioni personali. Voci dallo spogliatoio della Roma parlavano di un Jeremy Menez che si allenava male, poco disposto al sacrificio. E dire che, il 5 agosto 2010, arrivò la sua prima convocazione nella nazionale transalpina, allenata da Laurent Blanc, esordendo, 5 giorni dopo, contro la Norvegia a Oslo. Per un lungo periodo non venne più convocato, poi tornò in Nazionale, in occasione dell’amichevole contro il Brasile il 9 febbraio 2011, fornendo l’assist-gol dell’1-0 a Karim Benzema. Ma il francese sa che, se vuole tornare in Nazionale, deve fornire prestazioni più convincenti con il suo club. E con la Roma, questi anni, non ha convinto. Sarà il Paris Saint Germain a rigenerarlo, e a ridargli la Nazionale?

 

Andrea Arivetti