La band rock Rockets

A  cavallo degli anni settanta e ottanta in Italia si diffuse la musica di un gruppo rock di chiare origini francesi.  Magistrale fu la loro interpretazione di on the road again. Il loro rock fantascientifico con sonorità elettroniche conquistò una vasta platea di giovani. il loro album Galactica e la canzone future woman ebbero un tale successo che li portò a ricevere il premio telegatto. Il loro pop elettronico era accompagnato da scene, fumi, scenografie avveniristiche che ampia suggestione. I componenti erano giovani francesi poco più che ventenni con grande entusiasmo e slancio emotivo che furono invogliati da un produttore francese che sperimentava nuove sonorità. Il gruppo subì diverse trasformazioni e cambi di persone nel tempo. Nel 1976 esce il primo album.

A colpire specialmente era il look spaziale, con tute argentee, trucco colore della luna, immagini di alieni, costumi lamè, simboli arcani, chitarre a forma di stelle, voci elaborate e alterate. I loro spettacoli erano notevoli dal punto di vista scenografico, c’erano fuochi, fuochi d’artificio, fumi, luci intermittenti, luci psichedeliche,   accompagnati da musica rockeggiante, strumentale. Il loro stile caratteristico fatto anche di sfumature blues creò dei veri tormentoni estivi. La loro musica leggera dal vivo con le voci di sottofondo e la simbiosi del gruppo ammaliava i giovani.

Successivamente si ebbe una evoluzione dello stile con l’uso dell’analogico, con le percussioni, con la diminuzione dei pezzi strumentali, e l’aumento della melodia e di sonorità accattivanti. Il ritmo divenne meno ossessivo e il gruppo ottenne il disco di platino.

Il testo delle canzoni non parla quasi mai del tema amore, si sofferma sul concetto di pace, di visioni future.

I loro pezzi più omogenei  e ballabili sono quelli del 1978 quando in Italia ottengono uno strepitoso successo, con le loro atmosfere e strumenti elettronici, con l’uso del vocader. La band si amplia fino a realizzare concerti nelle discoteche di Cannes.  Si è trattato di una operazione commerciale dei discografici. Il gruppo ottiene interviste, si mostra su riviste e trasmissioni tv. I concerti si svolgono in molte nazioni. Negli stadi e nelle discoteche arrivano con le astronavi  accompagnati da raggi laser. Dopo molti tour si assiste al cambio di formazione.

Il declino avviene quando nascono nuove tendenze e cambiano le sonorità. cercano di evolversi si mostrano con ciuffi laccati, rapati a zero ma non si impongono sulla nuova scena musicale. Hanno delle dispute con i  produttori.

Ai giorni nostri sono tornati in auge con i collezionisti dei vinili e sono comparsi nelle fiere di Rimini. Sono stati fatti molti remix. I collezionisti fedeli hanno trovato persino degli inediti.

 

Ester Eroli

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.