La Raccolta differenziata e le discariche

La Raccolta differenziata e le discariche

Si dice che in natura il concetto di rifiuto non esiste: poichè ciò che oggi è scartato viene assorbito dall’ambiente e verrà rimesso in circolo ma in un mondo che produce sempre una maggiore quantità di rifiuti, questi hanno cominciato a sommergerci, come nel presente problema della provincia di Napoli. L’idea fondamentale sarebbe quella di produrre meno rifiuti e di cercare di utilizzare il più a lungo possibile i nostri beni. Occorre valorizzare ciò che scartiamo e bisogna farlo riutilizzando tutti quei materiali che possono essere riciclati con la raccolta differenziata.
L’unico metodo valido per far fronte all’emergenza rifiuti è dunque la raccolta differenziata, intesa come metodo sostenibile per smaltire i rifiuti.

Di solito quando si parla di rifiuti il primo pensiero va alle discariche: una discarica di rifiuti è un luogo dove vengono conferiti in modo non differenziato i rifiuti provenienti dalle attività umane delle città e dei sobborghi. Non solo cittadini urbani, quindi ma anche realtà industriali, cioè produttori significativi grandi o piccoli. Ci sono diversi tipi di discarica: quella per rifiuti inerti, quella per rifiuti non pericolosi, tra i quali i solidi urbani, cioè quelli del comune cassonetto di città, e quella per i rifiuti pericolosi: tra questi ceneri e scarti degli inceneritori.

Quando si costruisce una discarica la prima cosa è costruire una struttura a barriera geologica in modo da isolare i rifiuti dal suolo. Inoltre, in questo modo, tramite apposite tubature, si possono veicolare i gas prodotti naturalmente dalla discarica, cioè i biogas verso una forma di raccolta al fine di produrre energia. Attualmente nel nostro Paese la discarica è il principale metodo di eliminazione dei rifiuti: si parla di circa la metà dei rifiuti, che vengono smaltiti e risultano nocivi se non vengono differenziati in modo preventivo. Questo a causa dell’emissione in atmosfera di gas responsabile di cambiamenti climatici.

Infatti è scientificamente provato che i rifiuti in discarica causano emissioni ad alto contenuto di gas serra: occorre creare un sistema di captazione soprattutto del gas metano, che può essere utilizzato anziché disperso in atmosfera. Ci sono tecniche costruttive specifiche, atte a ridurre le emissioni: si tratta di tecniche costruttive specifiche unite al pretrattamento dei rifiuti.
Riguardo ad una discarica sono importanti sia la creazione e la progettazione che la stessa gestione. Una discarica deve essere usata per accogliere determinate tipologie di rifiuti: siano inerti, o pericolosi, e dovrà accogliere solo quel genere di rifiuti. Inoltre una discarica può accogliere un determinato volume di rifiuti e ha una vita limitata che non si può protrarre all’infinito.