Le sostituzioni nella nostra società

Le sostituzioni nella nostra societàLa società moderna ci invita sempre a un comportamento conformista, facciamo quello che fanno gli altri senza tante parole, senza sforzo. Capiamo al volo come dobbiamo comportarci in certe situazioni senza confusioni di sorta. Sembra che ogni volta abbiamo tutto sotto controllo, persino la malattia e il dolore. Con compostezza accettiamo gli schiaffi del destino fingendo noncuranza per apparire sempre al meglio. Tutti ci invitano a ricominciare daccapo ogni volta che si cade. Ricominciare spesso significa sostituire. La società moderna ci invita a fare delle sostituzioni. Se il compagno/a si mostrano non all’altezza della situazione lo sostituiamo, se un ladro ci ruba in casa l’oro provvediamo a sostituirlo con altri acquisti, magari dall’orafo, con l’ausilio di una fotografia, ci rifacciamo rifare gli orecchini rubati uguali, se un negozio di abbigliamento chiude per la crisi lo sostituiamo con un altro simile, se una agenzia turistica di riferimento chiude per la crisi economica siamo subito pronti a rivolgerci altrove senza nostalgie e rimpianti, se un gruppo di amici si rivela  falso siamo pronti a crearci una nuova cerchia di amici fidati, se un ufficio si mostra incapace a gestire la nostra pratica, ci rivolgiamo altrove, se un bar non ci soddisfa lo sostituiamo con un altro per prendere il caffè o l’aperitivo, se una baby sitter non ci piace la sostituiamo subito con un’altra, se una palestra non risponde a certi requisiti lo sostituiamo con un’altra magari un po’ più lontana. La società ci ha insegnato a essere pratici, concreti, senza avere attacchi di panico, paure di sapere . In fondo si indovina facilmente come ogni cosa può essere sostituita da una analoga. In alcuni casi la sostituzione risulta conveniente, addirittura vantaggiosa, di alto livello . Nel mondo politico stesso un candidato inidoneo viene sostituito con un altro di maggiore visibilità. Nel mondo delle apparenze niente deve restare provvisorio, incerto. I punti di riferimento importanti devono essere sempre mantenuti ed eventualmente sostituiti all’occorrenza. I bambini stessi con presunzione rompono un giocattolo sapendo che tanto i genitori, i nonni ne compreranno uno uguale o migliore. Anche in campo musicale un cantante che ci ha deluso possiamo sostituirlo con un altro, possiamo comprare i  cd di un cantante rivale concorrente. In vendita ci sono mille cose volte a sostituire le altre. Ci sono vestiti che riproducono perfettamente i modelli di note case di moda. Con faccia tosta seguiamo questa tendenza senza battere ciglio. Con il tempo ci rendiamo conto che la dignità, l’onestà, il rispetto, la stima non possono essere sostituiti. Una volta perduta la dignità nessuno ce la riporta indietro. Ci sono valori insostituibili. Certo un amico  di vecchia data che ci ha derubato possiamo sostituirlo con un altro ma non sarà mai la stessa cosa. Qualcosa si è perduto, sicuramente la fiducia.

 

Ester Eroli