L’esorcismo, un fenomeno reale

Nel 1973 uscì nelle sale cinematografiche un film destinato a scatenare varie polemiche roventi: L’esorcista. Successivamente sono nate altre pellicole come “L’ultimo esorcismo” ispirate al medesimo argomento. Il cambiamento culturale, le nuove correnti filosofiche, la modernità spinge tutti a non credere a certe idiozie. Per la maggior parte è impossibile con semplici riti di guarigione scacciare da un corpo una presunta presenza malefica. Inoltre non si può ammettere l’esistenza del diavolo. Di solito le persone possedute sono solo malate di nervi, hanno una malattia mentale. In verità la cosa è più seria. L’esorcismo è una antica pratica religiosa cristiana e non. Gesù stesso liberava corpi infestati dal maligno. Anche gli ebrei usavano gesti, preghiere, simboli, reliquie per combattere il male annidato nelle persone. La chiesa stessa è ricorsa più volte alla figura dell’esorcista. Gli esorcisti sono sacerdoti nominati dal vescovo e capaci, dato il loro innato equilibrio, con benedizioni e invocazioni, con l’uso dell’acqua santa, di togliere il demonio da un corpo. Anche dei santi famosi erano dediti a questo delicato compito ricorrendo a un apposito rituale. Anche la chiesa ortodossa e protestante crede a questi fenomeni e li pratica in modo regolare. L’esorcismo ha sempre attirato l’interesse popolare. La gente è sempre stata suggestionata da queste pratiche. Lo stesso papa Giovanni Paolo II nei suoi discorsi aveva spesso invitato gli esorcisti a proseguire la loro missione. Si dice che i sintomi della possessione siano sempre gli stessi: nausee, vomito, malessere, avversione al sacro, gonfiore, mal di testa ecc. A livello medico questi sintomi sono compatibili con depressione, mania ecc. Ci sono persone comuni che non contente delle chiacchiere sono volute andare a fondo al problema per sete di conoscenza. Hanno magari voluto conoscere un esorcista personalmente e sono rimasti folgorati. L’esorcista, mai conosciuto, li ha chiamati per nome e raccontato particolari della loro vita. Quindi l’esorcismo è un fenomeno reale. Ogni cosa naturalmente va toccata con mano.

 

Ester Eroli