Modelli americani e stili di vita italiani

Modelli americani e stili di vita italianiAncora oggi sono molti i film americani che vengono messi in onda sulle nostre reti tv. Sono film commedia per lo più, ma anche film drammatici, gialli, horror. In passato soprattutto quando guardavamo questi film di ambientazione familiare rimanevamo un po’ stupiti. Le famiglie descritte e rappresentate ai nostri occhi apparivano anomale. Per esempio c’era il caso di una madre che aveva divorziato quattro volte e aveva un nuovo amante, ragazzi che fuggivano da casa e che ignoravano dove abitasse il proprio padre, fratelli che, pur abitando nella stessa città a pochi isolati di distanza, non si parlavano, sorelle che erano state messe in collegio da ragazze madri snaturate, ragazzi di strada senza famiglia, adolescenti che vivevano soli in una totale anarchia, studentesse che dividevano la stanza e si dividevano anche i fidanzati. La realtà familiare non era quella consueta. In Italia eravamo abituati alla famiglia costituita in modo tradizionale. Certe scene nei film ci sembravano fuori dalla nostra portata. Eppure certi film si ispiravano sicuramente alla realtà americana. Dall’America ci è giunto non solo il McDonald ma anche uno stile di vita moderno. Ora anche in Italia troviamo famiglie distrutte, padri separati sul lastrico che non sanno dove sono i figli, sperdute ragazze madri, figli single che vivono lontano dai genitori. Ci guardiamo intorno e scopriamo che in Italia si tende a copiare molto ciò che avviene all’estero, non solo nel campo della musica, della moda, del cinema. Questo nuovo stile di vita ha generato gente frustrata, nevrotica, impulsiva. I giovani senza famiglia sono allo sbando. In fondo la famiglia, con tutti i suoi difetti, rimane sempre un nido caldo dove rifugiarsi in tempi difficili. I modelli americani non sempre sono vincenti. Il successo dei film americani non decreta il successo di certi modelli e stili di vita.

 

Ester Eroli