Negozi cinesi

Le nostre città italiane  pullulano di negozi cinesi che vendono un po’ di tutto. Con sorpresa ci accorgiamo che hanno di tutto, dai collant, alla crema da barba, dai chiodi alle lampadine, fino agli oggetti e utensili più impensati che in altri empori non si trovano neppure a pagarli oro. Siamo destinati a rivolgerci a loro se vogliamo qualche particolarità. Certi articoli sono introvabili e ci arrabbiamo nel constatare che sono divenuti rari come le mosche bianche. I negozi cinesi vanno quindi presi sul serio. Se qualcosa non viene trovato loro lo ordinano, prendono appunti e ce lo consegnano dopo pochi giorni celermente. Non possiamo ignorare la loro gentilezza e disponibilità. Il loro sorriso è invitante, la loro semplicità disarmante. Il loro approccio con i clienti è delicato. Se nutriamo scarse speranze nel trovare qualcosa di importante possiamo rivolgerci a loro.

I negozi cinesi a livello locali si sono evoluti  e soprattutto sono aumentati di numero. Nei punti principali di ogni città troviamo vari punti vendita che mostrano le loro radici sul territorio.

In particolare stanno aumentando i negozi cinesi di parrucchiera e barbiere per uomo. Sono molti quelli che accettano di divenire clienti. Per vari motivi. Innanzitutto il clima che si respira è sereno, calmo, divertente. Non si sono occhiate strane, litigi, critiche, pettegolezzi, risposte secche. Inoltre i prezzi sono competitivi il che non guasta mai specie in tempi di crisi.

Spesso frequentando le parrucchiere pe donne italiane abbiamo toccato il fondo. Ci siamo trovati di fronte ad atteggiamenti superbi, chiacchiere, insinuazioni da parte dei clienti e della proprietaria.. ci siamo trovati di fronte a prezzi allucinanti, proibitivi. Spesso ci hanno tagliato troppo i capelli senza ascoltare le nostre indicazioni, non ci hanno alla fine neppure pettinato a dovere. Il colore della tinta spesso è stato sbagliato, volevano essere nere e ci hanno fatto i capelli castani senza motivo.

I cinesi non fanno errori, ascoltano le indicazioni del cliente e le seguono fedelmente. Pettinano egregiamente i clienti senza batter ciglio. Ci colpisce la velocità delle operazioni non riusciamo a leggere neppure una rivista. I cinesi non fanno commenti, non danno risposte secche e sgarbate.

Il successo si chiama gentilezza, cura dei particolari, armonia. Spesso nelle parrucchiere cinesi si va senza quegli odiosi appuntamenti che caratterizzano i negozi italiani da tempo. Se una persona ha voglia di farsi  i capelli all’improvviso senza preavviso può farlo. Il negoziante non se dispiace. Se all’improvviso ci invitano a una festa possiamo subito correre a farci belli. Nei negozi italiani prevalentemente funziona l’appuntamento telefonico. Se poi la padrona ha tutta la settimana impegnata per vari motivi dobbiamo saltare l’incontro. Ogni volta dobbiamo rimandare per vari problemi sopraggiunti.

Siamo destinati a prendere il loro esempio se non vogliamo perdere clienti e chiudere.

 

Ester Eroli