Nudità

I tempi sono cambiati e sono sempre di più le spose che si presentano all’altare nude, con spalle scoperte, seni in vista,  gambe in evidenza, addirittura con abiti pieni di indegne trasparenze, come se le nozze fossero una orgia, un incontro mondano, eccentrico, una evento scandaloso, un momento di estasi orgiastica. Spesso le spose bevono abbondantemente durante rinfreschi e ricevimenti e si presentano con occhi truccati come demoni. Nessuna sposa si mostra colpevole per questo comportamento indiscreto, indecente. Ogni volta si ripetono monotone le stesse scene. Molte spose si compiacciono della loro bellezza pericolosa e la mettono in evidenza per accendere i desideri nascosti. Le spose non sono mai timide, ma hanno una sensazione di sicurezza che sconvolge. Avanzano tra gli invitati spavalde, incedono come su una passerella di moda, posano per le foto come ragazze coniglietto. La nudità sempre il tema principale, nessuno le rimprovera ne mariti, ne sacerdoti. Per le spose sembra un diritto perdere la decenza pure davanti a Dio. Sei si vuole una festa pagana si deve abbondonare l’abitudine di vestirsi di bianco e andare all’altare. Nessuno si mostra meravigliato di certi comportamenti. Tutti di aspettano spose frizzanti, vitali. Si vede chiaramente che sono spose disinvolte che conoscono l’intimità, non distolgono mai lo sguardo, sono sfrontate. In loro c’è l’orgoglio della donna che ha conquistato il maschio. Sono però conquiste di Pirro infatti molti matrimoni poi finiscono miseramente a causa di tradimenti e stanchezze.

Eppure le statistiche dicono che i matrimoni più duraturi sono quelli all’insegna del rispetto e della sobrietà sul piano sessuale, quelli che hanno sperimentato all’inizio la castità.

Certe depravazioni ci fanno provare nostalgia per il passato quando le donne si mantenevano pure e dicevano che anche dopo il matrimonio il marito non le aveva mai viste nude completamente. Certe frasi hanno suscitato il riso di molte fanciulle del nostro tempo abituate a una vita sentimentale promiscua e fuori fagli schemi.

Intanto con tutte queste liberalità la famiglia ha finito per rovinarsi completamente. Il guaio è che si mette a nudo il corpo ma mai l’anima che resta oscura occultata dietro comportamenti impeccabili solo all’apparenza.

 

Ester Eroli

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.