Nuovo look e nuovo libro di commedie redatte da Adriano Zara

Dopo la precedente raccolta di 15 commedie intitolato il “Il Tetrateatro 15 commedie per 4 dediche”, ecco una nuova piccola raccolta di tre testi teatrali dedicati a tutti coloro che amano i soggetti brillanti.

Tre divertenti pièces quindi, caratterizzate da trame semplici e lineari, che trattano problematiche assai delicate caratterizzanti la società del terzo millennio, quali la “180” , ossia la famosa legge Basaglia che svuotò i manicomi facendo ritornare i malati di mente nelle rispettive famiglie, creando disagi e malcontenti non solo nelle famiglie ma anche tra il personale medico specializzato che improvvisamente si trovò senza lavoro, la  fecondazione artificiale, con tutti i suoi problemi etici e logistici, che però ha aperto nuove speranze e successive realtà alle coppie impossibilitate alla procreazione, e infine il tema degli EX , di quegli anziani desiderosi di sconfiggere la noia, di reagire alla perniciosa inattività quotidiana, per ritornare utili a quella società che un tempo li aveva apprezzati per la loro professionalità.

La commedia che s’intitola “180” prevede 5 attori, tre uomini e una donna di mezza età e una ragazza avvenente sui 25 anni. La commedia intitolata “Il settimo colpo”, invece, prevede una coppia di mezz’età, una donna sui trent’anni e quattro ragazzi, due maschi e due femmine, tutti ventenni. La terza e ultima commedia. “Sei personaggi in cerca di guai”, titolo di chiara ispirazione pirandelliana, prevede sei attori, tre donne e tre uomini, tutti rigorosamente over 60.

I tre temi come sempre trattati con l’ironia e la compostezza che hanno sempre contraddistinto le opere dell’autore, non intendono puntare il dito su questioni morali, né tantomeno polemizzare sui comportamenti di chi si potrebbe trovare coinvolto in simili vicende, vuole solo far riflettere con allegria su temi di scottante attualità.

 

Ester Eroli