PAPPARDELLE

Le pappardelle derivano il loro nome dal dialetto provenzale che poi si è diffuso in Toscana. Si tratta di una tipica pasta all’uovo di dimensioni maggiori delle fettuccine. Il piatto tipico si diffuse soprattutto nella maremma toscana in epoca medioevale  e rinascimentale. Lo stesso Decamerone ne parla. Di solito venivano condite con sugo di lepre, cinghiale e funghi porcini, ma esisteva pure la variante con pomodoro e basilico. A Firenze si usavano in brodo anche di carne o con formaggio. In Romagna si usavano pure con sugo di pesce. In Toscana si diffusero le pappardelle dette ricce. A Siena e a Arezzo si usavano pure con anatra e selvaggina.

Ogni anno a Finochieto, una frazione di Stroncone, in provincia di Terni, si svolge la sagra della pappardella giunta alla diciottesima edizione. Si tratta di un vero e proprio festival con una notevole partecipazione di pubblico. Si svolge lungo la strada statale tre sempre nel mese di luglio. L’area polifunzionale è ben attrezzata con stand gastronomici e aree giochi per bambini e giochi popolari. Nel borgo feudale collinare la manifestazione è stata organizzata dalla associazione culturale la Piazzetta che gestisce l’evento. Le pappardelle sono fatte rigorosamente a mano dagli abitanti del paese. Negli stand gastronomici allestiti vengono esposte per le degustazioni anche numerose varianti oltre che l’assaggio di specialità locali come formaggi, salumi, fagioli, carne alla brace. Le pappardelle sono fatte in vari modi e anche con selvaggina e carne di cinghiale. Si possono assaggiare dolci ai frutti di bosco e vaniglia.

La sagra prevede serate danzanti, orchestre e spettacoli teatrali e musicali. Si esibiscono gruppi musicali locali  e nazionali. La festa coinvolge di solito più week end. L’evento gastronomico coinvolge tutto il paese con varie forme di collaborazione. Spesso ci sono mostre e esposizioni e visite guidate sugli appennini.

Nel borgo si può ammirare la chiesa di san Vincenzo patrono, diacono di Saragozza morto martire nel XIII secolo in stile prettamente romanico a navata unica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.