Proposta dei tagli del costo della politica

Proposta dei tagli del costo della politicaL’economia richiede i tagli e la politica, forse, si metterà a far da esempio.

C’è in mente una proposta del ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, di ridurre i costi della politica italiana. Ovviamente, la proposta farà discutere in Parlamento.

I costi politici sono fuori controllo, ed questo disegno di legge propone diversi articoli.

Nell’articolo 5 si scrive che vengano ridotti gli stanziamenti della Camera e del Senato, inclusi altri organi costituzionali come la Corte Costituzionale, Cnel e Consiglio superiore della Magistratura. A parte il Quirinale. Tagli analoghi per l’authority ed “organi di rilevanza istituzionale”, come la presidenza del Consiglio.

Nella bozza c’è scritto di ridurre il 50 % dei rimborsi elettorali. Si parla anche del finanziamento dei partiti, ma le cifre sono nella nebbia e ci sono dei puntini al posto di numeri.

A partire dalle prossime elezioni “o nomine o rinnovi”, “i compensi pubblici saranno erogati a qualsiasi titolo, politico o di pubblico servizio, ed a qualsiasi livello, tanto centrale quanto regionale, provinciale o comunale”. La norma riguarda tutti i politici. Ci saranno parametri per gli stipendi dei politici, con una commissione presieduta dal presidente dell’Istat Giovannini ed da “esperti di chiara fama” . Chi finisce un incarico pubblico non avrà benefit, nè vitalizi né pensioni e questo riguarderebbe adesso un po’ di persone. Le auto blu non potranno superare i 1600 centimetri cubici di cilindrata, con eccezione della presidenza della Repubblica, del consiglio e della Camera e del Senato. Così come per gli aerei blu, usabili solo per queste 4 cariche.

Nell’articolo 7, a decorrere dal 2010 l’election day sarà obbligatorio nel caso in cui si dovesse verificare la concomitanza tra consultazioni elettorali ed referendum.

E’ una bozza, la speranza è che la politica riduca i costi nel più breve tempo possibile. Schifani, durante una visita istituzionale a Lecce, dichiara che il Senato è pronto a fare la sua parte, per riportare i costi politici a livello europeo.

 

GUARDA SU YOUTUBE: Maurizio Crozza – Ma quanto ci costano i politici? – Ballarò

 

 

Carlo Cislaghi