Recensione del libro: Onorevole Bunga Bunga. Di Marco Marsili

Recensione del libro: Onorevole Bunga Bunga. Di Marco Marsili Lo scandalo che ha colpito Silvio Berlusconi è diventato un libro scritto da Marco Marsili dove vi si possono leggere tutte le intercettazioni trasmesse dalla Procura di Milano alla giunta per la autorizzazioni della Camera.

E’ uscito il 24 febbraio scorso è sta riscuotendo un notevole successo. E’ il un libro che riassume tutte le intercettazioni originali trasmesse dalla Procura di Milano alla Giunta per le autorizzazioni della Camera, dal titolo significativo “Onorevole bunga bunga. Berlusconi, Ruby e le notti a luci rosse di Arcore”.

L’autore è Marco Marsili, docente di giornalismo all’Università degli Studi di Varese, e inizia con percorso storico sul tema “sesso e potere”. Parte dal primo precedente in assoluto il ratto delle sabine, poi la vicenda di Cleopatra, per avvicinarsi ai giorni nostri con Monica Lewinsky e approdare finalmente alle ultimissime vicende di casa nostra, il Ruby Gate.

Nella realtà la questione Ruby è già approdata in tribunale durante la prima udienza a porte chiuse del 31 maggio, si è concretizzata in un avvincente show condotto dai legali del premier per essere poi essere rimandato alla data del 14 giugno. Chi vuole seguire l’intera vicenda, sapendo di cosa si parla, può informarsi in modo dettagliato leggendo il volume di Marsili dove si riporta in modo minuzioso il percorso delle intercettazioni che hanno incastrato Silvio Berlusconi e che a torto o ragione lo ha portato ad essere indagato per i reati di concussione e prostituzione minorile.

Nessuna reazione negativa al libro fino a questo momento da parte dei coinvolti che sicuramente hanno altro a cui pensare ma si presume che se i diretti interessati se lo hanno letto, sicuramente non avranno digerito alla prima i paragrafi che li vedono come protagonisti. Vi si legge infatti di come il direttore del TG4 Emilio Fede chiese una mazzetta a Lele Mora contraccambiando con una buona parola in cambio di un prestito milionario da parte di Berlusconi ed essere così al sicuro da un fallimento.

Il libro descrive in modo chiaro e avvincente come le varie belle ragazze sgomitano per entrare nelle grazie di Berlusconi e ricevere i doni dopo averlo conosciuto biblicamente.

Un circo di nani ballerine, ruffiani, meretrici giovani e belle, opportunisti privi di qualsiasi dignità e amor proprio. Una descrizione delle deviazioni del potere interpretato nel senso deteriore del termine e nel suo aspetto più grottesco e degradante.

 

Valentina Roselli