Redimere

In amore bisogna sempre correre qualche rischio anche minimo. Le donne non sembrano badare a niente e rischiano sempre grosso. Anche le donne più rispettabili, riflessive,  timide, incerte, d’altri tempi, insicure tendono a mettere a repentaglio la loro serenità. Alcune donne sono contente solo quando in amore si rendono utili e combattono così la noia di un rapporto troppo calmo. Molte donne sono profondamente serie nei rapporti amorosi  e mostrano buon senso. Molte si espongono come una merce in vetrina per attirare l’attenzione dell’uomo che hanno adocchiato. Di solito ottengono un marito indifferente, solo moderatamente fedele, occasionalmente.

Molte donne della nostra epoca sono convinte di riuscire a redimere uomini equivoci, malsani, feroci, strani, superbi. Senza preconcetti sono convinte di riuscire a piegarli, di avere ottime probabilità di riuscita. Per loro l’impresa rappresenta una sfida. Alla fine ogni donna riesce solo ad essere sciocca, a farsi male fino alla lacrime, fino a spezzare il cuore. Bisogna capire che certi uomini sono per loro natura malvagi e non cambieranno mai. I mascalzoni non si possono redimere. Ci può essere una tregua inattesa, un rifiuto temporaneo del male, una dimenticanza, una soluzione, ma poi un cattivo soggetto resta tale nonostante le promesse, i rimproveri.

Gli uomini avventurosi che amano insudiciare la purezza delle donne, gelosi, maneschi, irrispettosi, bugiardi, cupi , maligni, lascivi, superbi, duri di cuore   senza qualità non cambieranno mai. Essi sono orgogliosi delle loro malefatte, non si commuovono mai e considerano la vita una avventura. Alcune donne pensano con orgoglio di spuntarla ma certi uomini sono solo fonte di guai. Tuttavia si fissano su di loro e non ne possono fare a meno. Perché il male ha il suo fascino perverso, ammiccante e pungente.

 

Ester Eroli