Sorprendere

In amore ormai sembra che siano state spese troppe parole inutili. Chi si innamora perdutamente è guardato come un alieno, considerato quasi stupido. Si possono avere emozioni forti, istintive da brivido solo girando sui social dove vengono offerte relazioni a buon mercato, senza impegno e altamente coinvolgenti. L’amore è considerato quasi uno scherzo e produce quasi sempre amarezze e mortificazioni, e la cosa peggiore non offre più sicurezza, appoggio. L’amore non è più forte e fedele. Casomai si prova affetto che somiglia all’amore  ma non è amore. La strada verso l’amore sublime è stretta e tortuosa.

Chi si innamora in modo totale tuttavia va incontro ugualmente a irritazioni, rabbie, ironie, sciocchezze. L’amore può diventare una brutta esperienza traumatica più che un fatto felice. Non si guarisce da certe ferite specie se a infliggerle sia la persona che ci è entrata nel sangue.

Le coppie datate che si dichiarano innamorate dovrebbero però imparare a sorprendere, a non dare nulla per scontato.  L’amore va rivitalizzato giorno per giorno. Si deve smettere di leggere il giornale  a tavola a colazione, di criticare l’abilità nel guidare della moglie e nel chiacchierare con le amiche , di riprendere il marito che gioca a carte ogni tanto con un amico. Bisogna ragionare in termini diversi, più aperti.

Ogni occasione dovrebbe essere adatta per sorprendere. Negli occhi dell’altro dopo la sorpresa ci sarebbe solo gratitudine.

Si può sorprendere piacevolmente con una gita  a sorpresa, con un fiore raro, con un sorriso di scusa. Gli uomini invece regalano un anello alla moglie solo per compensare con le malefatte del passato.

 

Ester Eroli