Trastulli

Molte donne provano una gioia infinita quando vengono corteggiate da un uomo ricco, non importa se sia più o meno potente e in carriera. Molte invidiano le amiche che hanno compagni ricchi sfondati. Molte donne mettono nelle mani di un uomo benestante il proprio destino e cercano, si sforzano di essere all’altezza. Si concentrano saldamente solo nella direzione dei soldi, non importa della professione dell’uomo di turno, non importa del suo comportamento morale. L’ossessione è quella dei soldi per avere una vita agiata. Sono disposte anche a firmare senza leggere un contratto nunziale. Nel cuore campeggia sempre il dio denaro. Nessuna donna si sottrae alla attrazione del denaro che fa illuminare gli occhi audaci. Non si prendono neppure informazioni sull’uomo, che sarebbe appropriato, si accetta tutto in parola, sulla fiducia. In fondo spesso la posta è troppo alta per far tornare indietro, alta da far arrossire e impallidire chiunque. Si resiste di fronte a qualsiasi difetto. L’uomo ricco appare come un cavaliere bianco che tranquillizza al punto giusto.

Poi molte donne scoprono l’amaro che c’è dietro la facciata perbene dell’uomo ricco. Sono scoperte esplosive talune volte che fanno impallidire e zittire.

Gli uomini molto ricchi, che sono propriamente milionari, spesso hanno passatempi costosi, relativamente stravaganti. Sono magari dei masochisti, dei sadici o hanno altre perversioni, visto che in teoria si possono permettere tutto anche di comprare la luna. Per loro è facile procurarsi ciò che vogliono, hanno tempo denaro, amicizie importanti.

Alcune scoperte sono scioccanti, particolari, altre addirittura drammatiche. Il cavaliere bianco immensamente ricco diventa all’improvviso nero come la pece.

E’ vero i ricchi hanno gallerie d’arte, ville con parchi ma anche la volontà di trastullarsi e spesso alcune donne diventano il loro principale trastullo come fossero oggetti.

 

Ester Eroli