Un misterioso popolo, gli Inca

Ascoltando il condor Pasa, canto tradizionale sudamericano, ci viene in mente un popolo antico quello degli Inca. Secondo la leggenda il condor pasa venne composto in onore dell’ultimo membro della famiglia reale Inca da un ignoto compositore. L’impero degli Inca si sviluppò nel giro di novanti anni nell’area dell’attuale Ecquador. Questo popolo misterioso in realtà presenta caratteristiche comuni a molti popoli antichi, segno evidente che non conta la latitudine o la razza. Le civiltà delle origini hanno punti in comune.

1)      Gli Inca sono famosi per la loro efficienza organizzativa. Il loro capo era una specie di imperatore venerato come un dio. L’imperatore era figlio del Sole e viveva distaccato dal resto della società nella sua capitale. I suoi cibi venivano preparati da giovani scelti tra il popolo per la bellezza e l’abilità in cucina. I suoi abiti erano di un tessuto simile alla seta, che si otteneva da un animale somigliante al lama. I suoi abiti erano sacri, infatti quando si decideva di non indossarli più venivano bruciati. Quando il capo moriva il suo corpo rimaneva nella sua casa imperiale. Sua moglie e i servi venivano strangolati dopo la sua morte durante una festa. Il palazzo imperiale, ornato di oro, era costruito da maestri artigiani famosi. Anche nell’impero romano l’imperatore era venerato come il dio-sole.

2)      Gli Inca erano molto laboriosi. Come ottimi ingegneri costruivano strade, ponti, fortezze superando le proibitive condizioni ambientali. La terra era strappata alle Ande attraverso un complicato sistema di terrazze scavate nei fianchi scoscesi delle montagne. Erano anche pescatori e cacciatori e usavano armi di legno, di osso e di pietra. Tutti i popoli all’inizio della civiltà appaiono industriosi pensiamo agli egizi e alle loro scoperte.

3)      Gli Inca si dedicarono anche all’arte della guerra. I soldati si servivano di una fionda per colpire a distanza e usavano anche le lance, asce di bronzo e mazze a forma di stella utili per il combattimento corpo a corpo. Tutti i giovani erano addestrati sin da piccoli . I figli degli ufficiali venivano sottoposti a un rigido addestramento . le zone conquistate venivano recintate. In alcuni casi gli Inca preferirono ricorrere alla diplomazia invece che alla guerra. Ai valorosi condottieri venivano offerti incarichi nell’amministrazione imperiale. La guerra era sovente l’unico modo per imporsi. Molti furono i popoli bellicosi, pensiamo ai Germani.

4)      Il sistema sociale era ben organizzato. Folle di impiegati amministravano la giustizia. Appositi funzionari gestivano i bilanci. Per i conti all’inizio si adoperava un sistema di corde incrociate e annodate. Tutta la terra apparteneva allo stato ed era divisa in tre parti. Le persone lavoravano insieme e possedevano terre in comune. Le tasse venivano pagate sotto forma di forza lavoro. L’impero era diviso in quattro provincie, ciascuna governata da un capo. I quattro capi formavano il consiglio imperiale. Il consiglio poteva influire sulle decisioni dell’imperatore. Molte sono le civiltà che hanno avuto una raffinata organizzazione, pensiamo alla stessa civiltà babbilonese del passato.

5)      L’economia degli Inca si basava sull’agricoltura. Si producevano lana e cotone. Il granoturco era il cereale più comune. Nelle alture più elevate cresceva il cereale tipico del Perù, la quinoa. Tutte le civiltà hanno sempre considerato importante l’agricoltura, pensiamo agli Egizi che sfruttavano la potenza del Nilo per l’irrigazione.

6)      La nobiltà incaica viveva secondo i modelli di vita dell’imperatore. Viveva a spese dello stato, non si dedicava a lavori manuali e godeva del diritto di poligamia. I nobili avevano delle responsabilità sociali e una mancanza comportava pene gravissime. Un nobile che commetteva adulterio veniva ucciso perché diminuiva il prestigio della sua classe. I crimini contro lo stato venivano pagati con la morte. I nobili potevano viaggiare, avere un ruolo nell’esercito e venire reclutati per lavori pubblici. Gli artigiani erano esentati dal pubblico servizio, ma era apprezzati perché dediti alla lavorazione dell’oro e dell’argento. In molte civiltà le classi elevate sono protette.

7)      Le donne più belle venivano educate secondo criteri precisi. Le più vistose diventavano Vergini del Sole nei vari templi e venivano obbligate a fare voto di castità. Le donne in genere si univano con uomini comuni e conducevano una vita modesta e spesso faticosa. Vivevano in case di pietra non squadrate, ricoperte di fango, con tetti di paglia, senza finestre. I cibi si cuocevano su pietre e fango riscaldato. Le donne in molte società hanno avuto un trattamento diverso rispetto al resto della popolazione. Pensiamo alla civiltà cinese.

8)      La società inca era dominata dall’ossessione dei ruoli. In questo senso contavano molto i vestiti. La nobiltà indossava vesti di ottima lana, orecchini d’oro e ornamenti. I poveri portavano un mantello di panno, un copricapo e sandali. Le donne del popolo portavano un abito lungo legato in vita da una cintura. Molte sono le società selettive che adottano una rigida divisione in caste, pensiamo agli indiani.

9)      La vita quotidiana degli Inca era intessuta di fede e di obblighi religiosi. Si venerava il dio Sole rappresentato con grandi dischi d’oro con sopra un volto umano. Sua consorte era la dea Luna. In caso di gravi calamità venivano sacrificati per la divinità bambini e bimbe di particolare bellezza. Molti sono i popoli legati ai culti religiosi, pensiamo agli arabi che seguono fedeli i dettami del Corano.

10)   L’impero decadde non solo per l’invasione spagnola di Pizarro ma anche per una interna guerra civile causata da lotte dinastiche per la successione al trono. L’apparato statale a causa di queste lotte si indebolì. Molte sono le civiltà che sono decadute anche per cause interne pensiamo all’impero romano.

11)   Gli Inca furono anche degli innovatori. Ci hanno fatto vedere come si costruiscono le fortezze, ci hanno fatto conoscere piante come la zucca, la patata, l’ananas, alcune piante medicinali come la coca, dalla quale si ricava la cocaina e la cinchana da cui si ottiene il chinino. Molte sono state le civiltà che hanno fatto scoperte sensazionali. Pensiamo ai cinesi a cui si attribuiscono molte scoperte e innovazioni.

 

Ester Eroli