Come rovinare lo spirito natalizio

Come rovinare lo spirito natalizioLe feste natalizie dovrebbero essere il momento di aggregazione delle famiglie. Le famiglie si riuniscono per festeggiare e per incontrarsi, per trascorrere insieme ore liete. Molti che vivono all’estero tornano in patria per passare giorni felici con le famiglie di origine. Spesso in alcune famiglie consolidate le feste diventano occasione invece di aspri litigi. Si litiga per il luogo dove trascorrere le festività, per la presenza della suocera che si vorrebbe evitare, per la presenza di amici molesti, di cugini invadenti, persino per il menù. i mariti rimproverano le moglie di trascurare i loro parenti e di privilegiare i propri.  Le moglie rimproverano i mariti di non fare regali adeguati, di non organizzare vacanze fuori della città. Le vacanze si trasformano in un incubo. Si giunge alla tavola imbandita  con il muso lungo. Si scatenano litigate per i figli a cui sono stati fatti troppi regali futili e tecnologici. I padri rimproverano le figlie di avere abiti troppo scollati per capodanno, i figli rimproverano i padri per la loro scarsa partecipazione ai loro giochi al pc. il tempo trascorre fra parole inutili e voltafaccia. Ci sono poi i parenti che prediligono gli zii ricchi ai parenti più poveri. Un’orgia di misfatti, scontri appare ai nostri occhi increduli che concepivano il natale come momento di pace. Negli ultimi tempi allora si preferisce allontanarsi dai parenti, prendere le distanze, trascorrere le vacanze con amici fidati, evitando i parenti. Anche questa soluzione si è rivelata nefasta. Gli amici si sono rivelati opportunisti, pettegoli, invadenti e meschini. Molti hanno optato per vacanze all’estero da single, ma si è andati incontro alla noia e alla nostalgia, senza contare l’incontro con sconosciuti molesti. Ci sono poi quelli che parlando per strada con il proprio padre lo invitano a casa e propongono aragosta,  caviale, gamberoni e nel momento che il padre saluta e fa gli auguri a un passante operaio conoscente lo invitano a lasciar perdere simili amicizie. Lo spirito del natale moderno  è tutto  in quelle  parole di rifiuto. Lo spirito del natale era diverso, era basato sulla pace e sulla fratellanza non sulla guerra e la discriminazione. Siamo riusciti a rovinare pure le feste natalizie.

 

Ester Eroli

 

Leggi anche: