Imola e la pazzie del Carnevale

Imola e la pazzie del CarnevaleLa patria del poeta latino Marziale e di san Cassiano è una cittadina situata sulla via Emilia ricca di imprese, di arte e sede delle più importanti manifestazioni e impianti sportivi. Imola non è solo il luogo dove avvengono corse di formula uno. La città infatti ha un notevole patrimonio artistico. Troviamo palazzi storici come il palazzo Calderini, quello vescovile, palazzo dei conti Tozzoni, un caso raro di residenza nobiliare, ricco di arredi, le chiese come Sant’Agata, San Lorenzo, l’abbazia di Santa Maria in Regola, per citarne solo alcune, gli oratori come quello di san Rocco, la rocca Sforzesca costruita per volontà di Gian Galeazzo Sforza, i teatri, la pinacoteca comunale, la biblioteca comunale arricchitasi con fondi privati, la biblioteca comunale per ragazzi, unica nel territorio, il parco Tozzoni che sorge proprio ai margini della zona urbana, antica riserva di caccia dei conti della famiglia Tozzoni, la riserva naturale regionale che si trova vicino al parco Tozzoni, le porte come porta Montenera, le piazze come piazza Matteotti, le aziende che espongono oggetti di ceramica e terracotta, le associazioni musicali e culturali. Nel centro storico, nei pressi di via Dante, compresa la piazza Matteotti, si svolge ogni anno a carnevale una singolare sfilata. Dal 1998 è iniziata questa tradizione di far sfilare mezzi di trasporto fantasiosi, prevalentemente ecologici, costruiti dagli stessi partecipanti con le proprie mani. Sono carri allegorici a tema ecologico di varie dimensioni e possono comprendere ruote, pezzi di bicicletta e di mezzi di trasporto. Si possono rielaborare anche mezzi di trasporto già esistenti. Le biciclette hanno libero accesso purchè opportunamente mascherate. Non si devono usare combustibili inquinanti ovviamente. I veicoli devono essere quasi sempre a trazione umana o dotati di motore ecologico a zero emissioni. Sulla piazza principale in occasione della festa di carnevale è possibile vedere trampolieri, giocolieri, artisti da strada. La zona è nota anche per il baccanale celebre festa enogastronomica in cui si possono gustare le piadine, i garganelli, i tortelli, succosi sciroppi di uva. Nei tanti agriturismi si possono comprare anche prodotti tipici. Oltre il carnevale a Imola si svolgono anche notevoli fiere agricole.

 

Ester Eroli

 

Leggi anche: