Ventimiglia

A Ventimiglia, in provincia di Imperia, nel cuore del borgo medievale, a piazzale Funtanin 3, troviamo il ristorante U Funtanin. Un locale che risale all’800, e che fu ristrutturato nel 2008, a seguito di alcuni incendi. Con il suo soffitto a volte e le sedie in pelle e legno, la sua terrazza sul mare,  è ideale per cene romantiche, di lavoro, per brunch, per pranzi con parenti in occasione delle feste, per eventi, cerimonie, congressi, convegni, incontri, seminari.

Il ristorante è specializzato ovviamente per pietanze di pesce, ma si possono trovare molte ricette e piatti innovativi dagli accostamenti audaci.

Si possono gustare i paccheri con la burrata, il tonno con la liquirizia, il semifreddo con tequila e sedano, le olive fritte, le frittelle con zucca, riso e formaggio, le castagnole, la polenta, la torta salata con zucca e carciofi, le frittelle di baccalà, lo stoccafisso con le patate, le zuppe di pesce, i ravioli con la borraggine, il coniglio con le olive, i gamberoni, il pesto, le fave, il baccalà in umido, il branzino con la mozzarella di bufala, gli involtini di pesce spada con pere e gorgonzola. Gli antipasti con tonno, arancio e finocchio  ecc.

Il menù non è sempre fisso, cambia e subisce modifiche ogni mese, specie nel settore dolci. Il cibo è accompagnato da vini eccellenti e locali.

Nel centro storico del borgo si può inoltre, per l’occasione ammirare, una delle poche sartorie medievali. Una vista meritano i giardini botanici risalenti al 1867 ricchi di piante esotiche, scambiate con altri orti. Si trovano seimila specie diversi di piante, curate e gestite direttamente dalla università di Genova. Molto affascinante è anche il santuario della madonna della virtù ricco di ex voto e meta di pellegrinaggi ogni anno.

Nel mese di luglio si può vedere anche la storica battaglia dei fiori.

 

Ester Eroli

 

Leggi anche: