Lasciare perdere

I repentini cambiamenti sociali spesso ci sconvolgono. Molte cose sono cambiate specie a livello familiare. La società ha prodotto un nuovo modello di famiglia.  Sono sorte le famiglie arcobaleno e altri tipi di unioni. Si sta diffondendo un nuovo concetto di famiglia. Ognuno magari si crea la propria famiglia su misura per lui. Ci sono familiari che si perdono di vista e poi si ritrovano in base al nuovo modello variegato di famiglia allargata. Ci sono poi quelli che cambiano continuamente partener per poi ritrovarsi magari soli in vecchiaia quando si ha più bisogno di compagnia. Morire soli non è piacevole, senza l’appoggio di nessuno se non di badanti prezzolate che non hanno affetto.

Si sta verificando un nuovo fenomeno particolare. Sono sempre di più le persone che rifiutano una relazione non per motivi caratteriali, sociali, economici, sentimentali ma per colpa della famiglia di origine. In altre parole la famiglia strana dell’altro spaventa, infastidisce con il suo peso di orrore e sofferenza. Dove ci sono stati traumi, accoltellamenti si preferisce cambiare strada, o per lo meno stare in guardia. Molti rifiutano per paura, per mancanza di coraggio, di regole. Molti seguono i consigli dei genitori che li distolgono. Non si riesce a far fronte al disastro.

Ci si conosce in luoghi di svago, a una pesca di beneficenza e ci si frequenta ma quando si scopre la verità sul conto dell’altro, anche se lui è innocente, si hanno delle remore. Il passato di certe famiglie ci appare ambiguo, perverso. Tutti ci sembrano responsabili del naufragio di una  famiglia. Non ci si abitua a certi cambiamenti, a certe situazioni.

Molti allora si trattengono pur amando l’altro per evitare ripicche, rinfacci . Magari preferiscono vedersi solo in occasioni mondane come amici. Nessuno sembra volersi inoltrare nelle tenebre le stesse magari che sono annidate nel seno della sua famiglia, di se stesso.

Ester Eroli