Agnone, l’Atene del Sannio

Agnone, l’Atene del SannioEsiste una cittadina molisana, di origini sannite, chiamata Agnone o anche la Atene del Sannio, perché fu famosa per la sua cultura e per aver dato i natali a personaggi illustri storici e artisti. Non è un caso se in questa terra troviamo conventi, chiostri, biblioteche come quella comunale, botteghe artigiane come quelle orafe, piazze come piazza Plebiscito con la sua fontana, chiese come san Pietro, san Nicola, sant’Antonio Abate, sant’Emidio famosa per il suo portale gotico e le statue dei dodici apostoli, san Francesco famosa per gli affreschi e il portale gotico, reperti archeologici, eremi, monasteri, teatri, la mostra permanente del libro antico, un centro storico in stile veneziano ecc. Tuttavia Agnone è famosa perché ospita al suo interno una fonderia pontificia che fabbrica campane a partire dal lontano anno mille. Sono campane prodotte con il noto stemma pontificio, un marchio importante. La fonderia è a conduzione familiare ed è la seconda del mondo. Nella cittadina troviamo anche il museo internazionale della campana. Si può visitare la zona anche in occasione della sfilata di fiaccole (la ‘ndocciata), fatte artigianalmente, che avviene l’otto dicembre in occasione del rito di rinascita della luce. Si tratta di un’antica tradizione. La festa è accompagnata da musica popolare, giocolieri, bancarelle che vendono dolciumi e prodotti artigianali, oggetti di rame. Per alloggiare si può scegliere uno dei tanti agriturismi della zona, dove è possibile fare anche sport equestre. Negli ultimi tempi Agnone sta perdendo terreno infatti molti abbandonano il borgo per andare a trovare fortuna altrove. Molte campane che suonano ci fanno pensare a questo splendido borgo in provincia di Isernia.

 

Ester Eroli

 

Agnone (Isernia) – Borghi d’Italia (TV2000)

 

Agnone – I Presepi Artistici, aspettando la ‘Ndocciata – 948

 

Tributo alla ‘Ndocciata di Agnone

 

Agnone negli anni…