Chiamare

Negli ultimi tempi vediamo che gli adolescenti sono sempre più alle prese con storie d’amore andate a male, storie finite, brevi, effimere come nuvole di passaggio che lasciano però il segno. Storie affidate al caso, alla natura che sembrano insignificanti per almeno uno dei due ma che poi creano problemi, tormenti. Gli amori giovanili anche se complicati, assurdi  sono quelli che si ricordano di più, perché spontanei, sinceri., sono quelli più cari  Gli amori dell’età adulta sono come una minestra riscaldata, sono più consapevoli meno sentimentali.

In attesa di tempi migliori, che non sempre vengono, gli adolescenti intrecciano vari tipi di relazioni non sempre importanti. Negli ultimi tempi si nota uno strano fenomeno.  Molti ragazzi si fissano su un unico tipo, molte ragazze si fissano su un unico soggetto. Una volta che la storia finisce si va alla ricerca di una copia identica. Si chiede al destino di riproporre lo stesso schema. Molti hanno familiarità con un unico esemplare. Come idioti molti cercano un sostituto uguale. In modo vigliacco si fanno gli occhi dolci solo a chi somiglia al beniamino prescelto. Molti imbrogliano, fanno carte false per far cadere nella rete la persona affine, somigliante. È diventata una moda quasi trovare qualcuno simile. Si gira intorno sempre intorno allo stesso tipo di persona.

Se il fidanzato era uno sportivo amante della pesca si cerca qualcuno con la stessa passione, se la fidanzata era bionda eterea come barbi si cerca una ragazza affine, simile, con le stesse caratteristiche fisiche. Se si aveva un ragazzo elegante si cerca uno altrettanto uguale. Alcune ricerche risultano poi penose e insoddisfacenti. Spesso poi si fanno confronti e l’attuale compagno risulta perdente rispetto al modello originale, a cui si è aspirato. I continui confronti possono anche ferire la persona scelta. Si cerca in modo noioso di avere la stessa persona al fianco.

Molte ragazze poi prese dalla foga d’amore chiamano il ragazzo attuale con il nome del precedente, facendo una gaffe che non sfugge alla nuova fiamma che se ne dispiace.

Troppo tardi ci si rende conto che non conta l’aspetto fisico o altro, conta il carattere di una persona,  che se è amabile la storia sarà una passeggiata, in caso contrario la vita diventa un inferno.

 

Ester Eroli