Guinsaglio

Il guinzaglio per cani ed altri animali domestici, i cuoio, nylon, metallo, con o senza pettorina dovrebbe essere utile per tenere sotto controllo gli animali. Nel 2009 il sottosegretario alla salute di allora introdusse l’obbligo di usarlo, con misura minima di 1,50 cm, nelle aree urbane e cittadine, nel traffico, escluso nelle aree dei parchi dedicate agli animali. L’obbligo si estendeva all’uso della museruola rigida o morbida per quasi tutte le razze di cani. i veterinari invitavano i clienti a usare anche una medaglietta di riconoscimento in caso di smarrimento e un collare catarifrangente per rendere l’animale visibile a distanza per le automobili. Il guinzaglio sarebbe necessario nei luoghi di accesso al pubblico.

In passato il guinzaglio anche senza collarino era considerato un accessorio, un ornamento e veniva fatto in pelle pregiata, allungabile. I ricchi usavano dei collari per scopo ornamentale rifiniti di borchie di argento e pietre preziose. In Gran Bretagna i nobili nel settecento ornavano i collari di smeraldi, topazi e rubini, perle e diamanti e frequenti erano le sparizioni e i furti. Con il tempo esso ebbe uno scopo medico come antiparassitario contro pulci, zecche, tafani mosche. Anche oggi si usano guinzagli preziosi, anti soffocamento, accompagnati dal campanello al collo.

Tuttavia la legge  non sempre è rispettata. Ci sono leggi che parlano nel vuoto e questo ci intristisce. Molti cittadini continuano a fare girare i loro cani anche appartenenti a razze pericolose senza museruola e guinzaglio. Molte persone sono state inseguite, morse da cani inferociti. Anche nei matrimoni, feste molte persone sono state raggiunte e atterrate e ferite. I padroni si sono goduti lo spettacolo senza battere ciglio, senza chiedere scusa, hanno scrollato le spalle consci di farla franca. Alcune padrone audaci, specie donne, si sono fatte una risata. Tutti i padroni dicono che il loro cane è buono, gentile, che lo conoscono bene, che non commetterebbe mai una azione turpe  e rovinosa. Molti padroni, intrappolati nel ruolo di difensori, con la puzza sotto il naso hanno pure protestato spavaldi e hanno guardato gli altri con orgoglioso distacco. Molti aggrediti dai cani sono stati costretti a tacere, e sono stati umiliati. Bisognerebbe tener presente che gli animali domestici sono imprevedibili e possono sempre fare cose inaudite che ci stupiscono. Ci sono gatti in carne super nutriti che non si fanno scrupolo a rubare il cibo. Spesso i padroni fanno gli offesi quando qualcuno riprende il loro cane e non salutano più. Ci sono cani che hanno aggredito anche il padrone e i suoi familiari magari appartenente a razze aggressive. In certi contesti il guinzaglio è necessario.

 

Ester Eroli

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.