Bistrot di via Cola di Rienzo a Roma

In una traversa di via Cola di Rienzo, a Roma, a due passi da piazza Risorgimento in via Paolo Emilio 17, sorge un ristorante che è anche bistrot che porta il nome della strada dove è sorto da poco tempo, di recente apertura Oltre ad essere ristorante classico è anche wine bar. Si trova in una zona un po’ fuori dai soliti percorsi turistici. L’ambiente è raffinato  e accogliente. Alla qualità si aggiunge la varietà. Il personale è competente e gentile, giovane, sempre con il sorriso sulle labbra. Gli chef sono giovani  e motivati, che interagiscono con il cliente.

Il locale in stile moderno molto curato  ha un arredo sobrio e possiede anche il piano inferiore molto spazioso. Lo stile è innovativo come i menù.  Oltre ad essere esteticamente gradevole accoglie i clienti anche una musica gradevole di sottofondo. Ci sono anche i tavoli fuori.

Il locale è ideale per coppie, famiglie, comitive, amici, per pranzi veloci, feste di laurea, compleanni, cene di lavoro, per aperitivi accompagnati da rustici e bruschette.

I prezzi sono onesti  e accessibili. I menù sono ricchi, sfiziosi  quotidianamente ci sono i menù del giorno. Ci sono antipasti particolari, pinze nuove mai fatte da nessuno, piatti di carne gradevoli come la costata di vitello molto appetitosa, piatti di pesce come spiedini di gamberi, scampi, calamari, salmoni e non mancano le sardine fritte. Tra i primi piatti troviamo i tagliolini al tartufo, la pasta alla nduja, l’amatriciana in bianco e rossa. Sono presenti anche dei dolci tipici come o babà, il tiramisù. I prodotti come la frutta sono freschi. Le ricette della tradizione sono rivisitate con abilità e gusto.

I vini sono ottimi e esiste una vasta scelta. Il direttore è un sommelier. Il servizio è rapido e veloce, non ci sono lunghe attese. Il bistrot è adatto anche a gruppi di turisti.

 

Ester Eroli