I poteri della microrobotica

La microrobotica è un ramo della robotica ingegneristica che si occupa di produrre robot in miniatura. Sono di solito robot molto piccoli mobili di dimensioni addirittura inferiori a un millimetro. Si possono muovere nell’aria o nei fluidi, nell’acqua. Spesso il loro corpo è liquido.

Lo sviluppo di tale scienza si è avuto a partire sicuramente dal XX secolo dove si realizzarono molti robot piccoli in silicio, il materiale più usato. Negli Stati Uniti agli inizi degli anni settanta si è sviluppata la ricerca in questo campo nuovo. Nel 2008 tutto si è consolidato aprendo le porte a una nuova procedura medica rivoluzionaria che si avvale razionalmente anche di sofisticate tecnologie di supporto.

Negli ultimi tempi i robot hanno aumentato notevolmente la loro capacità intrinseca di coordinamento e comunicazione avvalendosi di sofisticati apparecchi elettronici di precisione. Ad Harward sono stati creati robot in miniatura in grado di svolgere quotidianamente compiti complessi. I micro robot sono nati dopo attenti studi e accurate progettazioni che hanno dato vita a robot perfetti a basso impatto economico.

Molti robot piccoli non  sono costosi, sono biodegradabili, di struttura leggera, robusti e costruiti in vari materiali come tessuti, metalli, metalloidi. Per funzionare si avvalgono di energia luminosa, di una batteria leggera, di campi elettromagnetici, di ultrasuoni. In Italia e in Germania sono stati fatti molti investimenti nel campo dei robot microscopici che hanno ottenuto dei finanziamenti della comunità europea. Si tratta di una soluzione tecnologica che coinvolge molti campi medici. Molti progetti nel nostro paese sono stati realizzati dalla scuola superiore sant’ Anna.

I micro robot sono usati per esplorare il corpo umano, gli ambienti, i luoghi terremotati. Grazie alle loro dimensioni si possono spostare facilmente e la loro forma si adatta all’ambiente. Introdotti nel corpo umano possono esplorare le cellule, i tessuti, portare farmaci curativi, navigare nei tessuti, esplorare organi delicati come i reni e il pancreas. I  micro robot possono essere usati per scopi diagnostici e curativi  e per monitorare l’andamento di malattie anche gravi come tumori.

 

Ester Eroli

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.