Passi avanti

In molti casi la situazione della donna ci appare ancora incerta, poco limpida e allegra   ci sono troppe discriminazioni, troppi femminicidi. Molte donne ancora guadagnano meno degli uomini senza un apparente motivo. Per certi padri le figlie femmine sono ancora invisibili. Molte donne sono costrette ad amare le stesse cose che ama il marito. Alcune devono sopportare le avance raggelanti , le ironie di colleghi, superiori, allievi, amici. Molte sperimentano sulla pelle rifiuti, botte che spezzano la fiducia del futuro. In assenza di un gesto affettuoso che le ripaghi, di devozione, rispetto entusiasta molte donne non hanno altra alternativa che quella di tuffarsi nel lavoro abituale con vivacità. La famiglia non rappresenta più un porto sicuro, un rifugio serio ma un luogo dove si perpetuano le inutili e ridicole persecuzioni. La famiglia si è sfaldata e non ci sorprende vedere come molte donne si sentano perdute. Dobbiamo confessare che siamo in fatto di parità di genere nell’immobilismo totale nonostante le brillanti promesse.

Molte donne stremate, sconsolate  adottano la strategia della freddezza e della indifferenza opaca, guardano o fingono di guardare da un’altra parte forse per evitare la nausea.

Tuttavia possiamo dire senza esitazioni che dei passi avanti sono stati fatti, lenti ma concreti. In passato accadeva che se un uomo, un ragazzo si fidanzava con una ragazza con gli occhiali da vista era guardato male. Le suocere distoglievano il figlio e lo inducevano a lasciare la ragazza. Le donne con gli occhiali erano discriminate, rappresentavano una minaccia per la prole in quanto potevano trasmettere il loro difetto fisico. Gli occhiali portati dai comuni mortali non dovevano essere indossati da una donna, che sovente non li portava, aggravando il problema visivo, o li nascondeva all’occorrenza. Gli occhiali, anche quelli per proteggersi dal sole, non potevano essere indossati, esibiti, mostrati. La donna con gli occhiali era derisa. Le suocere erano spesso eccessivamente severe. Gli spasimanti erano costretti spesso a lasciare la donna con gli occhiali. Ora per fortuna non conta avere gli occhiali e le donne possono portare tutti i modelli che vogliono, i più svariati e originali. Una donna con gli occhiali riceve calore e amore come le altre.

 

Ester Eroli