Persone sospettose

Ogni volta che ci innamoriamo siamo convinti che la persona scelta sia speciale, una persona che ci sorprende ogni volta piacevolmente. Siamo del parere di aver trovato la soluzione ottimale. Ci sembra di poter leggere l’animo dell’altro come un libro aperto. Abbiamo bisogno di un solido punto di riferimento stabile. Non ci sfiora l’idea di aver scelto la persona sbagliata.

Poi con il tempo si scoprono i difetti, magari si scopre che la nostra ragazza non ama dedicarsi alla cucina, che è insicura, poco modesta, svagata, che il nostro ragazzo ama tradire, che ha un pessimo carattere, che si arrabbia facilmente per una sciocchezza, che è ipercritico, che segue ciecamente solo gli amici, che è fanatico, disadattato, annoiato, superbo, avaro, che ama essere indipendente e libero, che ama criticarci.

Sicuramente le categorie di persone e di caratteri sono infinite. Si può spaziare da un gruppo a un altro.

La categoria peggiore è quella dei sospettosi che rendono la vita impossibile. Non sono adatti perché esagerano ogni volta. Questa categoria fa affievolire l’interesse per loro. Sono capaci di comportamenti assurdi e insoliti. Sono perfidi per tendenza.

Sono capaci di comportamenti turpi e repellenti. Una volta usciti di casa sono capaci di tornare indietro all’improvviso per coglierci in fragrante o di spiare e stare in ascolto dietro le porte. Un atteggiamento ossessivo e maniacale che disturba enormemente e denota totale mancanza di fiducia.

Non si può stare accanto a chi non si fida di noi.

 

Ester Eroli